Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    32.998,09
    +360,90 (+1,11%)
     
  • Nasdaq

    12.057,84
    +317,19 (+2,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    114,74
    +0,65 (+0,57%)
     
  • BTC-EUR

    26.414,30
    -1.346,35 (-4,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    614,40
    -15,10 (-2,40%)
     
  • Oro

    1.857,30
    +3,40 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0727
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    4.132,28
    +74,44 (+1,83%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8499
    -0,0012 (-0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0271
    -0,0016 (-0,16%)
     
  • EUR/CAD

    1,3652
    -0,0049 (-0,36%)
     

È il momento di comprare Shopify ed Amazon + Rivian?

Guardare l’indice Nasdaq 100 di questi giorni non è poi così appagante per chi ci ha investito, ma per quanti non lo hanno mai fatto? Comprare Shopify ed Amazon + Rivian, potrebbe essere il momento ideale?

Proviamo a capirlo riflettendo a partire dall’indice dei tecnologici a stelle e strisce, perché il suo grafico storico degli ultimi 5 anni ci dice qualcosa di interessante.

Il Nasdaq 100 negli ultimi 5 anni

Il Nasdaq 100 aveva iniziato l’anno a 16.500 punti, mentre ora lo troviamo a 12.850,55 punti, ovvero sotto il livello di 12 mesi fa. Se osserviamo il grafico a 5 anni dell’indice, osserviamo come prima del crollo di marzo 2020 l’indice aveva toccato i 9.600 punti.

Tra il picco di febbraio 2020 e il picco di dicembre 2021, però, si nota una differenza quasi abissale. Si nota come l’indice in un anno e 10 mesi (febbraio 2020 – dicembre 2021) sia cresciuto di circa 7.000 punti, mentre tra maggio 2017 e febbraio 2020, l’indice era cresciuto di 4.000 punti circa.

Uno sgonfiamento, dunque, era nell’aria.

Shopify (SHOP)

Shopify (SHOP) al momento della scrittura vale 413,62 USD, da inizio anno ha ceduto il -69,97% della sua capitalizzazione di mercato.

Da un punto di vista fondamentale la società americana continua a fare il suo mestiere, cioè aiutare le piccole imprese a vendere prodotti in rete. Shopify è concentrata principalmente sulle ditte individuali o composte da un ridotto numero di impiegati, che tentano la strada dell’e-commerce per emergere.

La strada verso una maggiore integrazione tra vendita nei negozi fisici e online è tracciata da anni, ma dopo la consapevolezza acquisita durante i lockdonw pandemici, si è verificata una accelerazione che nei prossimi anni apporterà dei benefici all’ecommerce più lenti, ma di qualità e di lungo periodo.

In definitiva, l’ATH a 1.762 USD del 19 novembre 2021, SHOP potrebbe riconquistarlo in un lasso di tempo maggiore, ma riconquistarlo.

Amazon (AMZN)

Anche per Amazon (AMZN) la riduzione dei profitti presentata durante la prima sessione di trimestrali di questo 2022, erano attese in calo. Non poteva verificarsi ancora il boom del 2020: impossibile.

AMZN da inizio anno ha perso il –30,14% della sua capitalizzazione, vale al momento 2.329,39 USD, contro il record a 3.717 USD di aprile 2021. A novembre 2021 valeva 3.672 USD, poi la caduta pesante.

Per Amazon non c’è da considerare soltanto quanto affermato per Shopify, e cioè che il commercio elettronico è destinato a trasformare il modo in cui compriamo. Bisogna considerare anche lo split delle azioni 20 a 1 in giugno. Significa che chi ha una azione oggi, ne avrà 20 da giugno. Una buona notizia? Attenzione a fare la corsa agli acquisti, perché lo split è solo una questione tecnica, sì permetterà a nuovi investitori di comprare qualcosa che oggi non si possono permettere, ma… forse è meglio acquistarle dopo lo split, le condizioni macroeconomiche ancora incidono.

Inoltre, AWS, secondo The Motley Fool, rappresenterebbe oggi il 70% delle entrate di Amazon. Significativo per il futuro.

Rivian (RIVN)

Concludiamo con Rivian (RIVN), il produttore di auto elettriche nato nel 2009 ma che si è quotata in Borsa soltanto a novembre 2021.

Chi segue la nicchia delle auto elettriche, ricorderà gli avvertimenti lanciati da chi affermava che queste società avevano raggiunto quotazioni troppo alte.

Così dopo il picco a 169,5 USD a pochi giorni dalla IPO, oggi RIVN vale 30,70 USD per azione, con un -70,39% di capitalizzazione in meno da inizio anno. Brutalmente: non ci si poteva aspettare di meglio.

Ora è tornata molto appetibile ed acquistabile, ora potrebbe essere il momento giusto per acquistare Rivian in ottica di lungo termine. L’auto elettrica da nicchia diventerà, agli inizi del prossimo decennio, l’auto che una buona percentuale delle persone avranno.

Acquisti diluiti nel corso del tempo e durante le fasi ribassiste, aiuteranno ad abbassare il PMC (prezzo medio di carico) e a ritrovarsi con un titolo ben posizionato per la corsa all’elettrico.

Ma, attenzione! perché le compagnie tradizionali stanno recuperando sull’elettrico.

Comprare Shopify ed Amazon + Rivian ora conviene? Con moderazione e su eventuali altri cali di prezzo.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli