Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.458,07
    -316,92 (-1,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Borsa Milano, indici poco mossi con WS chiusa, bene Eni, Saipem volatile

Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Indici poco mossi a Piazza Affari in una giornata che si annuncia priva di grandi spunti a causa della chiusura di Wall Street per la nuova festività Usa del "Juneteenth National Independence Day".

Deboli stamani le borse asiatiche penalizzate dai timori che la Fed questa settimana prenda una posizione ancora più decisa nel combattere l'inflazione.

Sul fronte della materia prima lieve rimbalzo per il Brent che si riporta in area 113 dollari al barile dopo il forte calo venerdì sui timori che gli alti prezzi dell'energia possano portare a una recessione globale e quindi al taglio della domanda di petrolio.

Spread Btp/Bund intorno ai 204 punti base nel giorno di inizio del collocamento del Btp Italia.

Intorno alle 9,35 l'indice FTSE Mib sale di un frazionale 0,08%.

Tra i titoli in evidenza:

In luce Eni che fa meglio dell'indice e sale dello 0,9% premiata dall'annuncio nel fine settimana che la major petrolifera è stata selezionata da QatarEnergy come nuovo partner internazionale per l'espansione del progetto North Field East, considerato il più grande progetto al mondo di Gnl. Secondo il broker banca Akros, "l'accordo migliorerà la diversificazione e le forniture di gas. Si tratta di una notizia positiva". Oggi, inoltre, Hsbc ha alzato la raccomandazione di Eni a "Buy" da "Restricted".

Per contro molto volatile Saipem che cede il 4,2% dopo che venerdì scorso sul finale di seduta ha strappato al rialzo con un +12,4%.

Banche in cauto rialzo, con l'indice di settore +0,6%. Le due big Intesa Sanpaolo e UniCredit guadagnano rispettivamente l'1,2% e lo 0,2%, mentre sono cedenti BANCO BPM (-0,55%) e BPER (-0,3%).

Nexi cede oltre l'1% penalizzata da Citigroup che ha tagliato il prezzo obiettivo a 8,6 euro da 10 euro precedente.

Raccolta Juventus (+1%) dopo l'accordo definitivo per la cessione del calciatore Demiral all'Atalanta per un corrispettivo di 20 milioni di euro.

Fuori dal paniere corre anche oggi Risanamento (+6,5%) dopo aver sottoscritto con il Comune di Milano la convenzione urbanistica per la variante al progetto di Milano Santa Giulia, che segna l'inizio della fase attuativa e porterà al completamento della realizzazione del quartiere milanese.

(Giancarlo Navach, editing Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli