Italia markets open in 2 hours 10 minutes
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    28.049,64
    +601,63 (+2,19%)
     
  • EUR/USD

    1,2090
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    40.690,23
    -1.396,78 (-3,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.353,17
    -34,73 (-2,50%)
     
  • HANG SENG

    27.981,51
    +262,84 (+0,95%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     

Borsa Shanghai in rialzo su veicoli elettrici, investimenti esteri

·2 minuto per la lettura
Un uomo davanti alla Borsa di Shanghai nel quartiere finanziario di Pudong

SHANGHAI (Reuters) - La borsa di Shanghai ha chiuso in rialzo, con l'indice blue-chip ai massimi di sei settimane, grazie ai guadagni nel settore dei veicoli elettrici e ai forti afflussi di capitale estero.

L'indice blue-chip CSI300 è avanzato del 2,4% a 5.087,02, chiudendo ai massimi dall'11 marzo, mentre l'indice Shanghai Composite ha guadagnato l'1,5% a 3.477,55.

Il settore dei veicoli elettrici è balzato del 6,3% dopo il lancio di ieri di soluzioni di guida automatizzata da parte di Huawei.

Gli investitori esteri hanno acquistato azioni di categoria A per un valore netto di 19 miliardi di yuan attraverso lo Stock Connect che collega la Cina continentale e Hong Kong, in base ai dati di Refinitiv, sostenendo ulteriormente il sentiment.

"Spinto dai minori tassi d'interesse a breve termine e dai risultati trimestrali aziendali positivi, si prevede che il mercato continentale continuerà la propria ripresa", si legge in una nota di Southwestern Securities.

La National Development and Reform Commission (Ndrc) prevede un leggero aumento dell'indice dei prezzi al consumo per quest'anno, restando all'interno del target ufficiale, secondo la portavoce Meng Wei.

Tuttavia, gli investitori e gli analisti rimangono cauti, per via dei timori sulla liquidità e sulle valutazioni.

"Il mercato azionario rimarrà in range stretto e per il momento non prevedo un cambio d'andamento in rialzo, con le valutazioni di molti titoli blue-chip ancora alte, fattore che il mercato potrebbe digerire nel corso di anni", ha detto Niu Chunbao, presidente di Wanji Asset a Shanghai.

"Nel breve termine, i danni del range ristretto dovrebbero persistere, poiché prevediamo un ulteriore rallentamento di 0,5-0,6 punti percentuali per il credito generale nel secondo trimestre 2021", ha scritto Laura Wang, analista di Morgan Stanley, in una nota.

"I risultati generalmente in linea con le aspettative per il quarto trimestre e la crescita del Pil sotto le stime per il primo trimestre del 2021 potrebbero ridurre le motivazioni per il mercato di rivedere al rialzo le proprie stime di crescita a breve termine", ha aggiunto Morgan Stanley.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Stefano Bernabei, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)