Italia markets open in 4 hours 28 minutes
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    30.203,23
    +563,83 (+1,90%)
     
  • EUR/USD

    1,1743
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    37.841,64
    +351,55 (+0,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.111,36
    +2,44 (+0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.476,39
    -34,59 (-0,14%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Borsa Shanghai, rimbalza su notizia di nessun nuovo caso Covid

·1 minuto per la lettura
Un uomo davanti l'insegna della Borsa di Shanghai presso il distretto finanziario di Pudong

(Reuters) - L'azionario cinese ha chiuso in rialzo e rimbalzato dalle forti perdite registrate la scorsa settimana, con le autorità che non hanno danno notizia di alcun nuovo caso di coronavirus nel Paese per la prima volta da luglio e gli enti regolatori che procedono verso un'ulteriore apertura dei mercati finanziari.

Alla chiusura l'indice CSI300 era in rialzo dell'1,4%, a 4.835,88 punti, dopo aver ceduto oltre il 3,5% la scorsa settimana.

L'indice Shanghai Composite ha guadagnato l' 1,5% a 3.477,13 punti.

La Cina non ha registrato nuovi casi di coronavirus oggi per la prima volta da luglio, ulteriore segnale di un possibile rapido esaurimento dell'ondata iniziata alla fine dello scorso mese.

La borsa di Hong Kong ha reso noto venerdì che lancerà i futures delle Azioni-A cinesi Msci a ottobre, mossa che potrebbe potenzialmente eliminare un significativo problema di accessibilità del mercato.

Il sottoindice dei produttori di attrezzature di alta gamma è avanzato del 3,5%, dopo che la scorsa settimana la Cina ha affermato che i colossi statali dovrebbero intensificare l'innovazione e consolidare la ricerca tecnologica in materia di macchinari industriali, semiconduttori di alto livello, nuovi materiali e veicoli a nuova energia.

Il sottoindice delle aziende del carbone è balzato del 3,6% dopo che i media cinesi hanno riportato la notizia della sospensione delle importazioni di carbone dalla Mongolia attraverso la dogana di Ganqimaodu per due settimane, come misura precauzionale nel contesto della pandemia. Un funzionario dell'ufficio doganale cinese ha tuttavia detto a Reuters che le attività di import proseguono normalmente.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli