Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.718,81
    -12,08 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,97 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,96 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,03
    -100,06 (-0,35%)
     
  • Petrolio

    76,28
    -1,66 (-2,13%)
     
  • BTC-EUR

    15.843,19
    -123,82 (-0,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    386,97
    +4,32 (+1,13%)
     
  • Oro

    1.754,00
    +8,40 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,0405
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.573,58
    -87,32 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,41
    +0,42 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8595
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9837
    +0,0023 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3906
    +0,0028 (+0,20%)
     

Borsa Usa in ribasso su incertezza elezioni midterm

Un cartello stradale di Wall Street a New York

(Reuters) - Gli indici azionari statunitensi sono in calo a causa dell'incertezza sull'esito delle elezioni di midterm, mentre l'attenzione degli investitori è ora rivolta ai dati sull'inflazione di domani, nella speranza di avere indicazioni sul percorso dei futuri aumenti dei tassi di interesse.

Le elezioni hanno visto guadagni modesti per i Repubblicani, che rimangono comunque favoriti per il controllo della Camera dei Rappresentanti, mentre la maggioranza al Senato potrebbe essere decisa ancora una volta nel ballottaggio del 6 dicembre in Georgia. In molti dei seggi più contesi non sono ancora emersi dei chiari vincitori.

Una situazione di 'split government' con un democratico alla Casa Bianca è storicamente favorevole ai mercati azionari, in quanto può aprire la strada a uno stallo su cambiamenti politici controversi come il limite del debito del governo federale.

Tuttavia, secondo gli strategist di mercato, una vittoria a sorpresa dei Democratici potrebbe sollevare timori legati alla regolamentazione del settore tecnologico e alla possibilità che la spesa governativa possa portare a un aumento dell'inflazione.

Alle 16,30 il Dow Jones Industrial Average cede lo 0,83%, a 32.885,48 punti, l'S&P 500 perde lo 0,87%, a 3.794,35 punti, e il Nasdaq Composite fa segnare un ribasso dello 0,57%, a 10.555,21 punti.

META PLATFORMS guadagna il 7,69% dopo che la casa madre di Facebook ha detto di voler licenziare il 13% della propria forza lavoro, oltre 11.000 dipendenti, in uno dei più grandi round di licenziamenti nel settore tecnologico quest'anno.

Bene anche KROGER che avanza del 3,57% dopo che la corte federale degli Stati Uniti ha negato la richiesta di bloccare temporaneamente il pagamento di 4 miliardi di dollari di dividendi agli azionisti da parte di ALBERTSONS COMPANIES INC. Separatamente, Evercore ha promosso il titolo dell'azienda alimentare a "outperform" da "in line".

Crolla invece WALT DISNEY, che cede il 10,83%, dopo aver accumulato ulteriori perdite a causa della sua spinta verso lo streaming video.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Gianluca Semeraro)