Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    40.940,41
    +1.366,84 (+3,45%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

Borse Europa in calo su risultati societari poco brillanti, scivola Hsbc

·1 minuto per la lettura
Panoramica della Borsa di Francoforte, 9 ottobre 2020

(Reuters) - I mercati europei ritracciano dai guadagni iniziali per scambiare in ribasso, con una serie di risultati societari misti che relega in secondo piano la spinta derivante dai forti prezzi delle materie prime.

La banca britannica Hsbc Holdings perde l'1,3% dopo aver annunciato un drastico calo degli utili annuali a causa della pandemia di Covid-19, aver abbandonato gli obiettivi di redditività a lungo termine e presentato una strategia rivista incentrata principalmente sul wealth management in Asia.

L'indice azionario di riferimento della zona euro è in ribasso dell'1,13%. I titoli tecnologici e il comparto healthcare registrano la performance peggiore, mentre i titoli di petrolio e gas e viaggi guadagnano quasi l'1%.

Tra i titoli, Intercontinental Hotels, proprietario di Holiday Inn, guadagnato l'1,5% dopo aver comunicato che una ripresa più rapida del marchio Holiday Inn Express ha aiutato a sovraperformare nei mercati chiave, nonostante una perdita annuale di 153 milioni di dollari.

Il gruppo healthcare tedesco FRESENIUS scivola dell'1,03%, dopo aver ridotto le previsioni di crescita delle vendite per il 2021 e aver annunciato il lancio di un programma di riduzione dei costi, mentre il produttore di cemento Hedelbergcement scambia in ribasso di quasi il 3% anche dopo i risultati preliminari che hanno mostrato un aumento del 6% degli utili core lo scorso anno.

L'indice di riferimento tedesco cede l'1,43%, con Heidelberg tra i peggiori dell'indice.

Il gruppo energetico francese Total avanza dell'1,6% dopo aver deciso di vendere le quote di alcuni parchi eolici e solari a Credit Agricole Assurances e Banque des Territoires.