Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.097,60
    -152,63 (-0,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.797,30
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8576
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4193
    +0,0068 (+0,48%)
     

Borse Europa in forte rialzo, bene tutti i settori, volano chip

Panoramica della Borsa di Francoforte

(Reuters) - Mattinata di rialzi per le borse europee in un contesto di rally ad ampio raggio, guidato dai produttori di chip, dalle società di viaggi e tempo libero e da alcuni solidi aggiornamenti societari, con gli investitori che guardano ai dati sui prezzi alla produzione previsti in giornata.

Alle 10,50, lo STOXX 600 è salito del 2,06%, raggiungendo il livello più alto dal 23 settembre.

I titoli azionari della regione hanno seguito il solido rally di Wall Street nella notte, dopo che i dati hanno mostrato che l'attività manifatturiera degli Stati Uniti è aumentata a settembre al ritmo più lento in quasi due anni e mezzo [.N]

L'indice londinese delle blue-chip FTSE 100 guadagna l'1,57%, dopo che il governo britannico ha invertito parte dei suoi controversi piani di taglio delle tasse.

Il DAX tedesco sale del 2,38% ciascuno, mentre il CAC 40 francese è in rialzo del 2,88%.

Dall'inizio del 2022, lo STOXX ha perso il 18,3%, con l'Europa che deve fare i conti con una crisi energetica e con il conflitto tra Russia e Ucraina, oltre che con i segnali "hawkish" offerti dalla Federal Reserve e dalle altre grandi banche centrali, che tentano disperatamente di contenere l'inflazione.

La seduta di oggi vede guadagnare tutti gli indici settoriali dello STOXX 600, guidati da un balzo del 4% dei titoli del settore viaggi e tempo libero e del 3,6% del settore tecnologico.

I produttori di chip ASML, AIXTRON, STMICROELECTRONICS, INFINEON, ASM INTERNATIONAL, BE SEMICONDUCTOR e NORDIC SEMICONDUCTOR guadagnano tutti tra 3,7% e il 5,7% dopo le previsioni ottimistiche della FOXCONN di Taiwan e dell'unità di produzione di chip di SAMSUNG ELECTRONICS.

SIKA guadagna il 5,2% dopo che il produttore di prodotti chimici ha alzato le previsioni di vendita per l'intero anno e ha lanciato la vendita di una parte dell'ex BASF per 850 milioni di franchi svizzeri, acquistata lo scorso anno.

GREGGS balza di 10,33% dopo che la catena britannica di panifici e fast food ha detto di aver registrato buoni risultati nell'ultimo trimestre.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Stefano Bernabei)