Italia Markets close in 8 hrs 20 mins

Come risparmiare 500 euro al mese in 10 mosse

Elisabetta Gatto
L'Italia Corrente
Come risparmiare 500 euro al mese in 10 mosse

Sembra un obiettivo impossibile da raggiungere, ma con un po’ di attenzione e una dose di buona volontà possiamo risparmiare ogni mese 500 euro. Che equivalgono a 6000 euro messi da parte in un anno. Incredibile? Vediamo come tagliare le spese in modo intelligente, eliminando il superfluo.

  1. La spesa. Passare dai supermercati tradizionali ai discount, acquistare i prodotti in promozione e gli articoli scontati fa risparmiare a una famiglia in media 40 euro al mese. Meglio, poi, ridurre il numero di spostamenti al supermercato e andare una sola volta a settimana con una lista pianificata di quello che occorre: andare più volte, infatti, induce inevitabilmente a comprare oggetti di cui non si ha necessità. Meno 10 euro.
    Conviene portare il proprio sacchetto riutilizzabile per la spesa: 4 sacchetti a 10 centesimi a settimana sono 1,60 euro al mese che possiamo non buttare via.
    Comprare solo frutta e verdura di stagione e carne intera da tagliare e surgelare nelle porzioni giuste ci fa risparmiare 15 euro al mese e al tempo stesso aiuta l’ambiente. Se poi potete sfruttare un angolo del terrazzo per fare un piccolo orto domestico il risparmio è assicurato. E il divertimento pure!

  2. La banca. Scegliere un conto corrente on-line a basso costo permette di tagliare i costi bancari del 65% e di risparmiare fino a 16,50 euro al mese.
  3. La ristorazione. Quando cenate fuori optate per il self service rispetto al ristorante classico: la differenza ogni mese è di 50 euro.
  4. La casa. Una quotidianità più ecosostenibile si traduce in una vita più economica. Il consiglio è di iniziare con piccoli cambiamenti e di sviluppare una maggior attenzione per un minor consumo: mantenere il riscaldamento a 19 gradi e non a 20/21 si traduce in 10 euro in meno al mese; deumidificare invece che condizionare sono 7 euro risparmiati. Quasi 5 euro eliminando lo stand-by di piccoli elettrodomestici, 3 euro se non si fa scorrere l’acqua calda a vuoto mentre ci si fa la doccia o la barba, così come se si spengono le luci nelle stanze, almeno un’ora al giorno.
  5. L’energia. Scegliendo la compagnia più adatta alle proprie esigenze per gas e luce si possono risparmiare circa 10 euro al mese. 1 euro se si sostituiscono le vecchie lampadine con quelle a basso consumo, cosa che, tra l'altro, entro il 2016 sarà obbligatorio fare.
  6. La pausa pranzo. Evitare di pranzare fuori, portandosi il pranzo da casa equivale in media a 120 euro al mese in più nel nostro portafogli.
  7. L’acqua. Sostituire l’acqua in bottiglia con quella del rubinetto fa risparmiare in media 25 euro al mese.
  8. L’automobile. Se possibile, è bene sostituire la seconda auto abbonandosi a un servizio di car sharing. Oppure eliminarla del tutto. Una vettura del valore di 20 mila euro costa circa 500 euro al mese, considerando tutte le spese, dalla benzina all’assicurazione, alla perdita di valore del mezzo. Con il car sharing si possono accantonare anche 120 euro al mese.
  9. La palestra. Un’alternativa economica è la console per videogiochi con la funzione di personal trainer: spostare la palestra a casa propria, a fronte di un investimento iniziale di circa 250 euro, elimina il costo dell’abbonamento in palestra: si risparmiano 30 euro al mese il primo anno, 50 dal secondo in poi.
  10. La telefonia. Cambiando gestore e calibrando il profilo sulle proprie esigenze si possono risparmiare fino a 40 euro al mese.

Raggiunti così i 500 euro di risparmio: uno stimolo a rivedere i propri consumi con fantasia.