Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 2 hours 44 minutes
  • FTSE MIB

    34.293,54
    -75,65 (-0,22%)
     
  • Dow Jones

    40.954,48
    +742,76 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    18.509,34
    +36,77 (+0,20%)
     
  • Nikkei 225

    41.097,69
    -177,39 (-0,43%)
     
  • Petrolio

    81,50
    +0,74 (+0,92%)
     
  • Bitcoin EUR

    59.194,18
    +734,89 (+1,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.346,34
    +4,02 (+0,30%)
     
  • Oro

    2.479,30
    +11,50 (+0,47%)
     
  • EUR/USD

    1,0946
    +0,0043 (+0,39%)
     
  • S&P 500

    5.667,20
    +35,98 (+0,64%)
     
  • HANG SENG

    17.739,41
    +11,43 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.897,60
    -50,23 (-1,02%)
     
  • EUR/GBP

    0,8395
    -0,0005 (-0,06%)
     
  • EUR/CHF

    0,9691
    -0,0052 (-0,53%)
     
  • EUR/CAD

    1,4962
    +0,0062 (+0,42%)
     

Forex, dollaro sale in clima 'risk on' e su divergenze per prospettive tassi

Banconote in dollari

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro sale leggermente, sostenuto da una maggior divergenza tra tassi d'interesse tra le banche centrali con alcune grandi economie che iniziano a tagliare i tassi prima degli Stati Uniti e alcune aree d'Europa costrette ad affrontare turbolenze politiche.

Alle 17,30, l'indice del dollaro guadagna lo 0,3% a 105,571 dopo 10 giorni volatili a causa di segnali contrastanti dall'economia Usa, mentre l'incertezza politica francese ha scosso i mercati europei.

La ripresa del dollaro è stata sostenuta da un calo della sterlina dopo che la Banca d'Inghilterra ha rinunciato a tagliare il costo del denaro, e anche dalle perdite del franco svizzero dopo che la Banca nazionale svizzera ha abbassato i tassi di interesse all'1,25% dopo il taglio di marzo.

La sterlina cala dello 0,4% a 1,2671 dollari. Oggi la Banca d'Inghilterra ha votato 7-2 per mantenere invariato il tasso di interesse principale, ma alcuni banchieri centrali hanno detto che la decisione di non tagliare è stata "non è stata perfettamente equilibrata".

L'euro cede lo 0,3% rispetto al dollaro a 1,071 ma è ancora al di sopra del minimo di sei settimane di 1,0667 dollari toccato venerdì.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Sara Rossi)