Italia markets close in 5 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    26.130,27
    +277,28 (+1,07%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,06 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,54 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,92
    -467,70 (-1,63%)
     
  • Petrolio

    71,74
    +3,59 (+5,27%)
     
  • BTC-EUR

    50.708,71
    +1.931,93 (+3,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.430,35
    -25,06 (-1,72%)
     
  • Oro

    1.796,20
    +8,10 (+0,45%)
     
  • EUR/USD

    1,1294
    -0,0026 (-0,23%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    23.852,24
    -228,28 (-0,95%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.141,93
    +52,35 (+1,28%)
     
  • EUR/GBP

    0,8455
    -0,0033 (-0,39%)
     
  • EUR/CHF

    1,0444
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4376
    -0,0095 (-0,66%)
     

Forex, Dollaro su recenti massimi, mercato aspetta 'tapering' Fed

·1 minuto per la lettura
Diverse banconote da 100 dollari statunitensi a Westminster

LONDRA (Reuters) - Il dollaro scambia sui recenti massimi nei confronti dell'euro e dello yen mentre gli investitori restano in attesa della conclusione del meeting della Federal Reserve da cui cercheranno di capire principalmente se sia cambiata la visione dell'istituto sulla natura del rialzo dell'inflazione.

La giornata vede scambi sottili nelle prime contrattazioni europee, in linea con quanto accaduto in Asia, nel bel mezzo di una settimana scandita da eventi di primaria importanza per le principali banche centrali al mondo.

Oltre alla riunione del Fomc, domani sarà la volta di quella di Banca d'Inghilterra.

L'indice sul dollaro scambia poco mosso a 94,076, non lontano dal massimo del 2021 a 94,563 toccato il mese scorso.

Nei confronti dell'euro, il biglietto verde è in lieve calo a 1,1585 ma non lontano dalla soglia di 1,1522 vista a ottobre che rappresenta per il biglietto verde il livello più alto da luglio 2020.

Il cambio dollaro/yen vale 113,86, sui massimi di quattro anni.

Oltre all'annuncio sul 'tapering' che, a partire forse già da questo mese dovrebbe portare con sé una riduzione del ritmo degli acquisti mensili per 15 miliardi di dollari, gli investitori cercheranno indizi sul futuro percorso dei tassi di interesse dopo un mese di scossoni sull'obbligazionario mondiale che ha visto i mercati anticipare rialzi già al prossimo anno.

Gli analisti sono divisi su quali saranno gli effetti che il meeting Fed e il relativo comunicato avranno sul dollaro.

(Sara Rossi, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli