Italia markets open in 3 hours 18 minutes
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,73 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,98 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    27.753,83
    -330,67 (-1,18%)
     
  • EUR/USD

    1,2139
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    36.159,43
    -3.623,91 (-9,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.212,68
    -145,88 (-10,74%)
     
  • HANG SENG

    28.136,24
    +108,64 (+0,39%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     

Greggio in rialzo dopo netto calo scorte Usa

di Ahmad Ghaddar
·1 minuto per la lettura
Una pompa petrolifera nel bacino del Permiano nella Contea di Loving, Texas

di Ahmad Ghaddar

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio si muovono in territorio positivo dopo un calo a sorpresa delle scorte statunitensi, sebbene i timori sulla domanda per gli aumenti record di casi di Covid-19 in alcuni stati Usa contribuiscano a limitare i guadagni.

Intorno alle 12,15, i futures sul greggio Brent guadagnano 57 centesimi, pari all'1,32%, a 43,79 dollari al barile. I futures sul greggio Usa avanzano di 43 centesimi, pari all'1,05%, a 41,47 dollari al barile.

Le scorte di greggio negli Stati Uniti sono diminuite di 6,8 milioni di barili la scorsa settimana a 531 milioni di barili, come hanno messo in luce i dati Api di ieri. Gli analisti intervistati in un sondaggio Reuters attendevano un aumento di 357.000 barili.

Previsti per oggi pomeriggio i dati ufficiali sulle scorte del governo.

La pandemia mantiene vivi i timori che il calo della domanda di carburante possa provocare un eccesso di offerta poiché nuovi record di casi di contagio da coronavirus vengono segnalati a livello globale, inclusi gli Stati Uniti, il maggiore consumatore mondiale di petrolio.

"Il virus si sta diffondendo a macchia d'olio in America mentre l'Europa e l'Asia mostrano segnali preoccupanti di una seconda ondata di contagi", osserva Stephen Brennock di Pvm.

Sei stati statunitensi hanno riportato ieri record giornalieri di decessi per coronavirus, mentre i casi di contagio in Texas hanno superato quota 400.000.