Italia Markets open in 7 hrs 16 mins

Il petrolio cerca di stabilizzarsi sopra il livello di $ 36 in una sessione di trading volatile

Vladimir Zernov
·2 minuto per la lettura

Video petrolio greggio 02.11.20.

 

Il petrolio è riuscito a rimbalzare dopo la svendita

Il petrolio ha recentemente cercato di stabilizzarsi al di sotto del livello di $ 34, ma ha acquisito un significativo slancio al rialzo e sta attualmente testando il livello di $ 36.

È interessante notare che le notizie recenti sono state chiaramente negative per il mercato petrolifero. Il primo ministro britannico Boris Johnson ha bloccato l’Inghilterra per un mese mentre il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha annunciato che il governo del paese dovrà introdurre ulteriori misure di contenimento dei virus, comprese restrizioni sui viaggi e un coprifuoco notturno.

Sebbene questi sviluppi eserciteranno sicuramente pressioni sulla domanda di petrolio nel breve termine, la situazione non è così disastrosa come in primavera poiché la domanda continua a rimbalzare altrove.

Ad esempio, la Cina ha recentemente riferito che il suo PMI manifatturiero è aumentato da 53,0 a settembre a 53,6 in ottobre, mentre il PMI manifatturiero statunitense è cresciuto da 53,2 a 53,4. Entrambi i rapporti sono stati migliori delle aspettative degli analisti e hanno fornito un ulteriore supporto al mercato petrolifero poiché la forza del segmento manifatturiero porta a un aumento della domanda di energia.

Resta da vedere se il supporto dei dati economici sarà sostenibile, ma sembra che il petrolio avrà bisogno di ulteriori catalizzatori negativi per scendere al di sotto dei minimi recenti poiché alcuni trader vedono i blocchi come un problema temporaneo.

Il numero di piattaforme petrolifere statunitensi continua ad aumentare

L’ultimo rapporto Baker Hughes sulle trivellazioni ha indicato che il numero di trivellazioni petrolifere statunitensi è aumentato da 10 a 221.

Il precedente EIA Weekly Petroleum Status Report ha mostrato che la produzione interna di petrolio degli Stati Uniti è aumentata da 9,9 milioni di barili al giorno (bpd) a 11,1 milioni di bpd nonostante le sfide poste dalla stagione degli uragani.

Molto probabilmente, la produzione petrolifera interna statunitense continuerà ad aumentare insieme al numero di piattaforme petrolifere statunitensi. Questo è uno sviluppo preoccupante per il mercato in quanto arriva in un momento in cui la domanda di petrolio è ridotta dai blocchi in Europa.

I commercianti presteranno sicuramente attenzione ai nuovi rapporti sull‘ inventario che verranno pubblicati questa settimana. Il precedente rapporto sull’inventario del greggio dell’EIA indicava che le scorte erano aumentate di 4,32 milioni di barili. Se il prossimo rapporto sulle scorte mostra che le scorte continuano ad aumentare a un ritmo allarmante, il petrolio potrebbe trovarsi sotto una pressione significativa.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: