Italia Markets close in 6 hrs 14 mins
  • FTSE MIB

    18.795,66
    -149,48 (-0,79%)
     
  • Dow Jones

    27.685,38
    -650,19 (-2,29%)
     
  • Nasdaq

    11.358,94
    -189,34 (-1,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.485,80
    -8,54 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    38,90
    +0,34 (+0,88%)
     
  • BTC-EUR

    11.132,43
    +31,13 (+0,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,50
    -1,91 (-0,73%)
     
  • Oro

    1.901,30
    -4,40 (-0,23%)
     
  • EUR/USD

    1,1812
    -0,0001 (-0,0118%)
     
  • S&P 500

    3.400,97
    -64,42 (-1,86%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.079,20
    -26,05 (-0,84%)
     
  • EUR/GBP

    0,9066
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CHF

    1,0735
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,5566
    -0,0027 (-0,17%)
     

Il petrolio si ritira prima del fine settimana

Vladimir Zernov
·3 minuti per la lettura

Video petrolio greggio 09.10.20.

Saudi Aramco prevede di aumentare la capacità di produzione a 13 milioni di barili al giorno

Ieri abbiamo discusso del World Oil Outlook 2020 dell’OPEC che suggeriva che la domanda di petrolio continuerà a crescere e raggiungere i 109,1 milioni di barili al giorno (bpd) entro il 2045.

Un recente rapporto Reuters ha affermato che Saudi Aramco voleva aumentare la sua capacità di produzione di petrolio a 13 milioni di barili al giorno dagli attuali 12 milioni di barili al giorno.

Mentre Saudi Aramco guida l’iniziativa di taglio della produzione di petrolio che ha migliorato l’equilibrio tra domanda e offerta al momento della pandemia, il paese sta già pensando alla sua posizione nel mondo post-pandemico.

I principali produttori di petrolio europei come BP e Royal Dutch Shell stanno iniziando a passare all’energia rinnovabile. I produttori di petrolio americani come Exxon Mobil e Chevron sono concentrati sui loro dividendi.

Come risultato di queste tendenze, gli investimenti petroliferi stanno diminuendo. Nel frattempo, l’Arabia Saudita ritiene che la domanda di petrolio continuerà ad aumentare fino al 2045, come delineato nelle recenti prospettive dell’OPEC.

In questa configurazione, l’Arabia Saudita avrà l’opportunità di aumentare la sua quota di mercato e ottenere il massimo dalle sue riserve di petrolio nei prossimi decenni. La Russia probabilmente seguirà una strategia simile.

A breve termine, il mercato non presterà attenzione a questi sviluppi strategici. Tuttavia, lo spostamento del potere di mercato dai principali produttori internazionali di petrolio alle compagnie petrolifere nazionali può creare una situazione per picchi di prezzo a lungo termine.

La produzione di petrolio libica è uno dei fattori chiave da tenere d’occhio nelle prossime settimane

Una combinazione di uno sciopero in Norvegia e un uragano negli Stati Uniti ha fornito al petrolio l’opportunità di stabilirsi al di sopra del livello di $ 41. Tuttavia, entrambi i fattori saranno probabilmente di natura a breve termine.

Allo stesso tempo, c’è un altro catalizzatore sul lato dell’offerta che potrebbe avere un impatto sul mercato a lungo termine. La Libia è riuscita ad aumentare la sua produzione di petrolio a 300.000 barili al giorno e sta lavorando duramente per raggiungere livelli di produzione più elevati.

Secondo un recente rapporto di Bloomberg, la Banca centrale libica ha dichiarato che il paese doveva aumentare la produzione di petrolio a 1,7 milioni di barili al giorno per bilanciare le finanze della Libia. Prima del blocco, che ha spinto la sua produzione di petrolio a 100.000 bpd, la Libia produceva 1,2 milioni di bpd.

Ovviamente, il paese che continua a soffrire per la guerra civile farà molta fatica a spingere la sua produzione al di sopra dei livelli pre-blocco. Tuttavia, la tendenza è chiara: la Libia cercherà di aumentare la sua produzione di petrolio nei prossimi mesi. Se avrà successo, l’offerta di petrolio potrebbe aumentare in un momento in cui il mondo sta combattendo contro la seconda ondata del virus, che potrebbe esercitare una certa pressione sui prezzi del petrolio.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: