Italia Markets open in 4 hrs 56 mins

Intesa SP entrerà in Nexi dopo cessione ramo servizi pagamenti

di Elisa Anzolin
Il logo di Intesa Sanpaolo visto a Milano, Italia.

di Elisa Anzolin

MILANO (Reuters) - Intesa Sanpaolo ha raggiunto un accordo con Nexi per la cessione delle attività relative ai servizi di pagamento per un miliardo di euro e reinvestirà poi parte dei proventi nell'acquisto del 9,9% della stessa Nexi.

E' quanto si legge in due note distinte delle società.

L'operazione ha ad oggetto le attività di acquiring svolte da Intesa Sanpaolo nei confronti di oltre 380.000 punti vendita, che nel 2018 hanno portato proventi operativi netti per circa 74 milioni, si legge nella nota della banca.


PER INTESA SANPAOLO PLUSVALENZA DI 900 MLN

Intesa Sanpaolo spiega che a seguito del perfezionamento dell'operazione, atteso entro l'estate 2020, è prevista una plusvalenza netta di circa 900 milioni di euro sul conto economico del prossimo anno.

A questo proposito l'istituto precisa che la plusvalenza "potrebbe non riflettersi interamente sull'utile netto se nel corso del prossimo anno dovessero essere individuate allocazioni idonee al rafforzamento della redditività sostenibile".

L'operazione permette di valorizzare l'attività di acquiring oggi svolta internamente, "anche a fronte delle crescenti esigenze di investimenti e delle economie di scala necessarie", spiega la banca.


NEXI VEDE AUMENTO EBITDA DI 95 MLN IN 2020

Nexi sottolinea che l'operazione genererà un aumento dell'Ebitda di circa 95 milioni e un aumento "high teens" del cash EPS a partire dal 2020.

L'operazione - prosegue la nota del gruppo dei pagamenti - sarà finanziata interamente tramite indebitamento finanziario, portando il rapporto tra debito netto ed Ebitda a circa 3,4 volte a fine 2020. Nexi conferma comunque l'obiettivo di riduzione di tale rapporto a 2,0-2,5 volte nel medio lungo termine.

L'azionista Mercury UK HoldCo, che attualmente controlla il 60% di Nexi, ha siglato un accordo separato con Intesa per cederle il 9,9%, senza diritti di governance, dopo il perfezionamento dell'operazione sulle attività di acquiring. Per questa ragione l'operazione è stata approvata dal Cda di Nexi dopo parere favorevole del comitato parti correlate.

L'accordo prevede anche una partnership di durata ultraventennale. Nexi diventa, nell'ambito dell'acquiring, il partner esclusivo di Intesa Sanpaolo e quest'ultima distribuisce i servizi di Nexi.


TITOLO NEXI SALE

Dopo l'annuncio il titolo Nexi ha registrato un balzo e intorno alle 14,50 sale del 3,2% a 11,3 euro. Dallo scorso 20 novembre, quando erano uscite le prime indiscrezioni stampa di un possibile deal tra Intesa e Nexi, il titolo di quest'ultima è salito di quasi il 20%. "L'operazione con Intesa piace al mercato ed è sicuramente positiva per Nexi anche perché viene meno il rischio overhang sul titolo", spiega un broker, sottolineando che così si diluisce nel tempo la possibile uscita dei fondi di private equity azionisti.

Poco mosso il titolo Intesa Sanpaolo.