Italia markets close in 1 hour 49 minutes
  • FTSE MIB

    25.267,60
    +49,44 (+0,20%)
     
  • Dow Jones

    33.564,01
    +273,93 (+0,82%)
     
  • Nasdaq

    13.976,80
    -53,58 (-0,38%)
     
  • Nikkei 225

    28.010,93
    -953,15 (-3,29%)
     
  • Petrolio

    71,78
    +0,14 (+0,20%)
     
  • BTC-EUR

    27.309,21
    -1.492,19 (-5,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    794,29
    -56,05 (-6,59%)
     
  • Oro

    1.778,00
    +9,00 (+0,51%)
     
  • EUR/USD

    1,1910
    +0,0045 (+0,38%)
     
  • S&P 500

    4.180,03
    +13,58 (+0,33%)
     
  • HANG SENG

    28.489,00
    -312,27 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.100,83
    +17,46 (+0,43%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    -0,0023 (-0,27%)
     
  • EUR/CHF

    1,0950
    +0,0015 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,4751
    -0,0035 (-0,23%)
     

Italia, fiducia imprese balza a sorpresa a ottobre ma cala quella consumatori -Istat

·1 minuto per la lettura
Un uomo con una mascherina cammina sotto a un balcone con la bandiera italiana a Milano

ROMA (Reuters) - La fiducia delle imprese sale a ottobre contro le previsioni di un calo, ma registra una flessione quella dei consumatori, mentre l'Europa fa i conti con un drammatico aumento dei casi di coronavirus che i governi cercano di contenere imponendo nuove restrizioni.

Secondo i dati diffusi da Istat questa mattina, nel mese in esame l'indice di fiducia relativo alla manifattura sale a 95,6 da 92,6 di settembre (rivisto da 92,1), sopra il consensus Reuters che era per un indice a 91,7.

La fiducia dei consumatori si attesta a 102,0 rispetto al 103,3 (rivisto da 103,4) del mese prima, contro attese pari a 102,2.

Il composito del clima di fiducia delle imprese - che oltre al settore manifatturiero comprende commercio, costruzioni e servizi - si porta a quota 92,9 da 91,3 (rivisto da 91,1) registrato a settembre.

Istat segnala che "a ottobre continua, seppure in maniera più moderata, il recupero del clima di fiducia delle imprese, che vede l'indice aumentare per il quinto mese consecutivo. Il miglioramento riguarda l'industria e il commercio al dettaglio, mentre si osserva un ripiegamento nei servizi di mercato, soprattutto a causa dell'andamento dei servizi turistici".

Guardando ai livelli raggiunti dagli indici, il recupero rispetto alla situazione pre-Covid "è completo solo per il settore delle costruzioni".

Riguardo invece al clima di fiducia dei consumatori, l'istituto di statistica rileva "un diffuso e marcato peggioramento delle opinioni relative alla situazione economica generale e alla tendenza della disoccupazione, mentre meno negative risultano le valutazioni sulla situazione personale".

(Antonella Cinelli, in redazione a Roma Valentina Consiglio)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli