Italia Markets closed

L'agenda del trader: strategie per le prossime 24 ore

Rossana Prezioso
 

L'ultima seduta del 2017 si è chiusa in negativo per le Borse europee con l'unica eccezione di Londra.

La situazione sui mercati

Come si legge nel close, infatti,  l'indice Ftse100 , che ha già chiuso gli scambi in anticipo rispetto al consueto, ha guadagnato lo 0,85%, mentre il Dax30, che pure si è fermato prima del solito, ha ceduto lo 0,48%. Proseguono in calo il Cac40 che si avvia al close con una flessione dello 0,42%. A pagare il conto più salato è Piazza Affari dove il Ftse Mib ha violato al ribasso l'area dei 22.000 punti, presentandosi ora a ridosso di area 21.850, con un ribasso dell'1,21%.

Anche Wall Street chiude l'anno in bellezza con un occhio ad Apple.

I protagonisti a Piazza Affari

Tra i protagonisti dell'ultima seduta dell'anno è da segnalare Telecom Italia . L'autorità ha multato Telecom Italia e Vodafone per abuso di posizione dominante nel mercato dei pacchetti SMS aziendali. Qui il commento di Equita.

Buone notizie per Pirelli che ha visto una giornata in rialzo. Il titolo si è fermato al di sopra della parità dopo che la società ha ceduto la partecipazione in Prelios. Banche d'affari positive.

Difficile, invece, la situazione di Fca . Il titolo perde terreno anche oggi appesantito dalla debolezza del dollaro e dalla notizia relativa al richiamo di quasi 20mila veicoli in Cina. Le banche d'affari sono tranquilli e invitano a puntare su Fca. 

Chi invece ha dovuto fare i conti con la volatilità è stata Ubi Banca . Il titolo ha cambiato rotta dopo un avvio positivo, nonostante i buoni risultati dello Srep : la banca si posiziona oltre i requisiti richiesti dalla BCE. Le indicazioni di Bca IMI ed Equita SIM.

Le strategie per le prossime 24 ore

Per il nuovo anno gli analisti puntano sul Vecchio Continente rispetto agli Stati Uniti, segnalando quattro motivi alla base di questa scelta. 

Per quanto riguarda, invece, l'indice italiano, questo sembra trovarsi in una fase correttiva che prelude ad ulteriori sviluppi al ribasso nel breve. Ecco, in estrema sintesi, l'approccio dell'analisi di Bruno Moltrasio trader professionista e titolare del sito www.brunomoltrasio.eu .

Ad ogni modo resta chiaro un unico punto: l'ultima seduta dell'anno è stata tutta in discesa per il Ftse Mib, penalizzato dalla forza dell' euro e dall'incertezza legata alle prossime elezioni in Italia. Tensioni su spread BTP-Bund e banche. Cliccando qui è possibile leggere i particolari.   

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online