Italia Markets close in 3 hrs 15 mins

Maersk +39% nel terzo trimestre, risultati migliori delle attese

Fabio Carbone
·3 minuto per la lettura

La danese Maersk mette a segno un sonoro +39% nel terzo trimestre del 2020 al lordo delle imposte, mostrando una ottima ripresa del traffico marittimo in quel periodo.

Risultato superiore alle attese per Maersk, il colosso mondiale del trasporto marittimo che ha maturato un deprezzamento e ammortamento EBITDA a 2,3 miliardi di USD, e un flusso di cassa trimestrale da 1,5 miliardi di dollari.

Per quanto riguarda i ricavi su base annua la perdita è del -1,4%, ovvero molto meglio di quanto la società stessa si aspettasse prima di fare i conti sul terzo trimestre.

I maggiori cali si sono verificati nelle operazioni dei terminali Ocean & Gateway, che sono stati solo parzialmente compensati da un aumento dei ricavi in Logistica e servizi del +11% a causa delle acquisizioni, scrive Maersk presentando i risultati trimestrali.

Va aggiunto che Maersk ha licenziato 2 mila persone in una operazione di ristrutturazione che sul totale è valsa 105 milioni di dollari. L’iniziativa era stata già annunciata l’1 settembre 2020 ed ha a che fare con i cambiamenti imposti dalla pandemia.

Riacquisto azioni Maersk

In contemporanea con la pubblicazione dei dati del Q3 2020, Maersk ha anche annunciato un riacquisto di azioni proprie del valore di 10 miliardi di DKK, che valgono circa 1,6 miliardi di dollari USA.

Il programma di acquisto di azioni proprie da parte di Maersk dovrebbe toccare un tetto massimo di 1,79 milioni di azioni societarie e dovrebbe terminare entro i prossimi 15 mesi.

La prima fase di riacquisto delle azioni Maersk, del valore di 3,3 miliardi di DKK (500 milioni di dollari USA), sarà eseguita grazie all’autorizzazione ricevuta durante il meeting annuale di aprile 2019, che prevedeva il riacquisto del 15% delle azioni in due anni.

Il restante (6,6 miliardi di DKK) verrà acquistato solo dopo aver ottenuta l’autorizzazione dall’Annual General Meeting previsto per il mese di marzo 2021.

La decisione di avviare un nuovo buy-back di azioni, riferisce Maersk, è supportata da ricavi forti che si sono visti nel 2020.

Andamento del titolo Maersk

Nonostante i risultati positivi del terzo trimestre di Maersk, il titolo azionario quotato alla Borsa di Copenaghen è in perdita del -0,91% a 11.430 DKK (corone danesi).

Solo in apertura il titolo Maersk aveva compiuto un balzo a 11.700 DKK, subito riassorbito dal mercato finanziario che ormai è ben consapevole che i risultati del quarto trimestre del 2020 non potranno bissare quelli del terzo.

Il quarto trimestre si appresta a presentare un conto salato e dati negativi simili al secondo trimestre del 2020, a causa dei numerosi lockdown temporanei e più o meno ferrei imposti in molte parti del mondo.

Da ieri l’Austria è in lockdown stretto fino al 6 dicembre con la chiusura di tutte le attività a eccezione degli alimentari e farmacie. Chiuse qui anche le scuole.

Nel mondo i casi accertati sono 55,6 milioni e 1,33 milioni i decessi. Dopo la lezione della prima ondata ci si domanda come si sia arrivati a una seconda ondata così travolgente.

Per conoscere tutti gli eventi economici del giorno e della settimana in Italia e all’estero, leggi il nostro Calendario Economico completo con tutti gli eventi in programma.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: