Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    30.235,19
    -700,52 (-2,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Moody's migliora outlook su Intesa, Banco Bpm, Bper, Mediobanca e Credem

·1 minuto per la lettura
Il logo dell'agenzia di rating Moody's presso la sede di Parigi

MILANO (Reuters) - Moody's ha migliorato l'outlook su diverse banche italiane a 'stabile' da 'negativo' sulla scia delle aspettative di recupero dell'economia italiana e delle migliorate condizioni degli istituti sul fronte della qualità dell'attivo e del capitale.

In particolare, l'agenzia di rating ha portato a 'stabile' l'outlook per Intesa Sanpaolo, Banco Bpm, Bper, Mediobanca, Credem, Fca Bank, Bnl e Cassa Centrale Banca.

L'outlook su UniCredit è confermato a 'stabile'.

Secondo Moody's, che prevede un Pil in crescita del 3,7% nel 2021 dopo un calo dell'8,9% nel 2020, la ripresa dell'economia italiana "fornirà un certo sollievo alle attività delle banche".

Tuttavia, le continue restrizioni e le chiusure per contrastare la pandemia, la debola domanda di credito e i tassi bassi, continueranno a pesare sulla redditività, aggiunge Moody's.

(Andrea Mandalà; in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli