Italia Markets close in 7 hrs 37 mins

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Volume scarso, nessun dato EIA fino a venerdì incoraggiante la presa di profitto

James Hyerczyk

I futures sul petrolio greggio intermedi e di riferimento internazionale del Texas occidentale degli Stati Uniti vengono scambiati lunedì mentre gli investitori si sono allontanati dall’aumento delle loro scommesse rialziste in vista delle festività di Natale e Capodanno, in attesa di nuovi sviluppi sul fronte commerciale sino-americano.

La speranza che l’accordo di Fase 1 tra le due centrali economiche avrebbe portato ad un aumento della domanda ha aiutato la settimana scorsa a portare i mercati ai massimi pluriennali.

Alle 13:02 GMT, il greggio WTI di febbraio negozia $ 60,46, in rialzo di $ 0,02 o +0,03% e il petrolio greggio di marzo Brent è a $ 65,31, in rialzo di $ 0,11 o +0,17%.

I prezzi del petrolio sono aumentati da quando gli Stati Uniti e la Cina hanno concordato un cosiddetto accordo commerciale di Fase Uno all’inizio di questo mese dopo mesi di tariffe in costante aumento che hanno sconvolto i mercati e sollevato preoccupazioni per una recessione globale e una crescita della domanda futura.

In base all’accordo che dovrebbe essere firmato a gennaio, gli Stati Uniti dovrebbero concordare di ridurre alcune tariffe in cambio di un forte aumento degli acquisti di prodotti agricoli statunitensi da parte degli importatori cinesi.

Un ulteriore aumento dei prezzi è stato un accordo OPEC per ridurre la produzione di petrolio. Alla fine di novembre, il cartello e i suoi alleati hanno raggiunto un accordo venerdì per tagliare la produzione di 500.000 barili al giorno nel tentativo di arginare i prezzi, che sono stati messi sotto pressione dalle abbondanti riserve e dalla debole crescita economica globale.

Il nuovo accordo prevede un taglio effettivo dal 1° gennaio, che stabilisce un obiettivo di produzione di 1,7 milioni di barili al giorno, inferiore ai livelli di ottobre 2018, con l’Arabia Saudita e la Russia che fanno quasi la metà delle riduzioni aggiuntive tra di loro.

Previsioni giornaliere

Mentre la maggior parte degli analisti attribuisce la debolezza di due giorni nel mercato alla presa di profitto e alla quadratura delle posizioni in vista delle prossime due settimane abbreviate di ferie, alcuni sostengono che la Russia potrebbe avere problemi con l’accordo di riduzione della produzione.

Sullo sfondo: l’OPEC e le altre principali nazioni produttrici guidate dalla Russia hanno concordato questo mese di estendere e approfondire i tagli alla produzione nel primo trimestre del 2020.

Il problema: il ministro russo dell’Energia Alexander Novak ha dichiarato lunedì che il gruppo noto come OPEC + potrebbe prendere in considerazione la possibilità di alleggerire le restrizioni sulla produzione nella riunione di marzo.

“Siamo in grado di prendere in considerazione qualsiasi opzione, incluso un graduale allentamento delle quote, inclusa la continuazione dell’accordo”, ha detto Novak alla Russia RBC TV in un’intervista registrata la scorsa settimana, aggiungendo che la produzione di petrolio della Russia avrebbe raggiunto un record storico quest’anno.

Un altro problema che i tori del greggio stanno affrontando sta aumentando l’offerta globale non OPEC. Si prevede che aumenterà il prossimo anno a causa della maggiore produzione da paesi tra cui Stati Uniti, Brasile, Norvegia e Guyana, che sono diventati produttori di petrolio la scorsa settimana.

Un’altra fonte di più petrolio potrebbe emergere nei prossimi mesi dopo che il Kuwait ha indicato che una disputa di lunga data sulla “Zona neutrale” al suo confine con l’Arabia Saudita si risolverà entro la fine del 2019.

Inoltre, con i prezzi del petrolio in forte aumento questa settimana, i dati hanno mostrato che le compagnie energetiche statunitensi hanno aggiunto la maggior parte delle piattaforme petrolifere la scorsa settimana da febbraio 2018.

Infine, i commercianti non sapranno nulla sulla fornitura degli Stati Uniti questa settimana fino a venerdì, quando l ‘Energy Information Administration segnalerà inventari settimanali. Questa notizia, unita al basso volume delle festività, renderà difficile il commercio di greggio.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: