Italia Markets closed

Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Rally alimentato dall’ottimismo degli accordi commerciali, limitato dal rapporto dell’AIE

James Hyerczyk

I futures sul greggio intermedio e internazionale di riferimento del Brent negli Stati Uniti del Texas occidentale sono scambiati in rialzo giovedì, riprendendosi dalla debolezza delle prime sessioni. Mentre c’è un po ‘di supporto generato dalla firma dell’accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina, i tagli alla produzione dell’OPEC + e un’estrazione settimanale più grande del previsto, forse mantenendo un freno ai prezzi è un rapporto dell’Agenzia internazionale dell’energia (AIE) che afferma si aspettava che la produzione di petrolio superasse la domanda.

Alle 15:13 GMT, i futures sul greggio di marzo WTI sono scambiati a $ 58,55, in rialzo di $ 0,70 o +1,21% e il greggio di marzo Brent è a $ 58,53, in aumento di $ 0,69 o +1,19%.

Oltre agli sviluppi fondamentali, anche i fattori tecnici stanno contribuendo alla forza iniziale con i mercati che hanno trovato supporto su un test di livello chiave del 50%.

Accordo commerciale di fase uno

In base all’accordo commerciale di Fase 1, la Cina si è impegnata ad acquistare oltre $ 50 miliardi in più di petrolio greggio, gas naturale liquefatto e altri prodotti energetici statunitensi in due anni.

Allentamento delle tensioni in Medio Oriente

Con i prezzi che tornano ai loro livelli di inizio dicembre, potremmo vedere più scambi di rangebound ora che l’accordo commerciale è nei libri e c’è stata una riduzione delle tensioni tra gli Stati Uniti e l’Iran.

L’AIE vede abbondanti titoli globali

Giovedì, l’AIE ha affermato che l’aumento della produzione di petrolio da paesi non-OPEC, insieme ad abbondanti scorte globali, aiuterà gli shock politici del mercato come lo stallo tra Stati Uniti e Iran.

L’AIE ha inoltre affermato che la produzione dovrebbe superare la domanda di greggio dell’OPEC, anche se i membri rispettano pienamente un patto con la Russia e altri alleati non OPEC per frenare la produzione.

L’EIA riporta un disegno molto più grande del previsto

Mercoledì, la US Energy Information Administration (EIA) ha riferito che gli inventari petroliferi sono diminuiti di 2,5 milioni di barili durante il fine settimana del 10 gennaio. I commercianti stavano cercando un pareggio di 500.000 barili. L’inventario ora ammonta a 428,5 milioni di barili.

Nonostante il sorteggio più grande del previsto, il rapporto è stato percepito come ribassista a causa di un enorme aumento dei prodotti. Le scorte di benzina statunitensi sono aumentate di 6,7 milioni di barili nella settimana a 258,3 milioni di barili, ha affermato la VIA, rispetto alle aspettative degli analisti in un sondaggio Reuters per un aumento di 3,4 milioni di barili.

Le scorte di distillati, aumentate di 8,2 milioni di barili nella settimana a 147,2 milioni di barili, rispetto alle aspettative di un aumento di 1,2 milioni di barili, hanno mostrato i dati della VIA.

Infine, le scorte di greggio presso l’hub di consegna dei futures di Cushing, Oklahoma sono aumentate di 342.000 barili nell’ultima settimana, ha dichiarato l’EIA.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: