Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.919,08
    +657,18 (+2,10%)
     
  • Nasdaq

    11.541,22
    +186,60 (+1,64%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • EUR/USD

    1,0689
    +0,0128 (+1,21%)
     
  • BTC-EUR

    28.167,59
    +7,35 (+0,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    675,93
    +1,06 (+0,16%)
     
  • HANG SENG

    20.470,06
    -247,18 (-1,19%)
     
  • S&P 500

    3.977,96
    +76,60 (+1,96%)
     

Prezzi Petrolio Greggio: +10% dai Minimi di Lunedì, Si Allontanano i Livelli di “Pericolo”

I prezzi del contratto Future sul Petrolio Greggio WTI, quotato in dollari al Nymex, si avviano a completare la terza giornata consecutiva di recupero a partire dai minimi di lunedì scorso a 95.28. L’ampiezza complessiva del movimento rialzista ha ormai oltrepassato il 10% di estensione fino al picco odierno di quota 104.97.

Il mercato si sta quindi allontanando dalla “pericolosa” fascia di supporto localizzata in corrispondenza dei minimi di marzo, per la precisione fra 92.93/93.53, livello che sorregge le potenzialità di prosecuzione della tendenza rialzista di fondo.

Regge il Supporto di Medio/Lungo

Ricordiamo che il petrolio aveva completato sui massimi dello scorso marzo un’impressionante cavalcata rialzista, cominciata sin dallo scorso novembre a partire da quota 92.93, e culminata nel picco pluriennale di quota 130.50 (+109.03% di estensione complessiva). A seguire si è formata un’ampia zona di stabilizzazione, mediante ripetuti cambi di tendenza, nell’ampio range fra 130.50 e 92.93.

Quest’ultimo minimo rappresenta ora il limite estremo ribassista che il mercato dovrà rispettare nel corso del prossimo mese di maggio, per non compromettere lo scenario di medio/lungo periodo ed evitare il rischio di un’ampia correzione ribassista.

In base ai segnali tecnici ora disponibili, riteniamo che la bilancia delle probabilità penda per le prossime 3-5 giornate in direzione di un ampliamento del rialzo, quantomeno fino al test della fascia di resistenza di breve periodo localizzata fra 113.90/116.64.

I Riferimenti Operativi a 1-2 Sedute

Su grafico a barre da 30 minuti possiamo visualizzare con maggiore accuratezza l’attuale disposizione dei riferimenti tecnici principali fino al termine della settimana in corso.

Essendo in presenza di un segnale rialzista già attivo, ci riferiamo in particolare alla posizione dei supporti, ossia dei punti ove tecnicamente sono concentrate in questa fase le offerte di acquisto. Quota 100.90/101.60 (primo supporto) e quota 98.20/98.80 (supporto principale) costituiranno altrettanti probabili punti di ripartenza del rialzo in caso di arretramenti fra stanotte e domani (venerdì 29).

Le proiezioni a 1-2 sedute puntano ad obiettivi localizzati a 110.70 e 113.90. Quest’ultimo livello è posto sulla parte inferiore di un’ampia area di resistenza che si estende per l’appunto fra 113.90 e 116.64.

Al suo raggiungimento, sarà quindi indispensabile attendere segnali dai prezzi prima di aggiornare l’analisi, per anticipare l’eventuale formazione di nuovi bracci ribassisti. Lo scenario descritto verrebbe annullato in caso di cedimento del secondo supporto, mediante una chiusura su grafico a 30 minuti inferiore a 98.20.

Intanto, mentre sono le 19.54 CET di giovedì 28 aprile, il contratto Future Light Crude Oil con scadenza a giugno viene passato di mano a 104.63 dollari, con un incremento del +2.56% su base giornaliera.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli