Italia markets open in 4 hours 46 minutes
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.581,98
    +416,39 (+1,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1909
    +0,0013 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    15.922,49
    -104,49 (-0,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    375,70
    +5,95 (+1,61%)
     
  • HANG SENG

    26.897,41
    +309,21 (+1,16%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     

ProSiebenSat vede novembre molto positivo dopo utile in trim3, titolo vola

·1 minuto per la lettura
Logo del gruppo televisivo tedesco ProSiebenSat.1 presso la sede di Unterfoehring, vicino Monaco
Logo del gruppo televisivo tedesco ProSiebenSat.1 presso la sede di Unterfoehring, vicino Monaco

BERLINO (Reuters) - ProSiebenSat si aspetta ricavi pubblicitari molto positivi per il mese di novembre, mentre le prospettive per dicembre sono più incerte.

Lo ha detto l'amministratore delegato del gruppo televisivo tedesco Rainer Beaujean durante la presentazione dei risultati del terzo trimestre, che hanno sancito il ritorno all'utile dopo il contraccolpo negativo legato all'epidemia da coronavirus in primavera.

"Gli ordini per novembre sono molto forti", ha detto l'AD, spiegando che questo ha spinto il management a reintrodurre la guidance per l'intero anno. Più incerto, invece, l'outlook per dicembre.

ProSiebenSat, di cui il gruppo Mediaset è il primo azionista con un quota potenziale di oltre il 24%, ha registrato nel terzo trimestre un utile netto di 29 milioni di euro, in calo del 36% rispetto allo stesso periodo del 2019, ma segnando un miglioramento rispetto alla perdita di 52 milioni segnata nel trimestre precedente, anche grazie anche un rigoroso controllo dei costi.

Il gruppo tedesco prevede ora di chiudere il 2020 con ricavi tra 3,85 e 3,95 miliardi di euro e un Ebitda adjusted di 600-650 milioni.

Spinto da risultati migliori delle aspettative del mercato, il titolo vola sulla piazza di Francoforte, arrivando a guadagnare oltre il 9%.

(In redazione a Milano Elvira Pollina, Sabina Suzzi)