Italia markets close in 14 minutes
  • FTSE MIB

    24.478,28
    -240,53 (-0,97%)
     
  • Dow Jones

    34.108,06
    -238,97 (-0,70%)
     
  • Nasdaq

    11.139,30
    -87,06 (-0,78%)
     
  • Nikkei 225

    28.162,83
    -120,20 (-0,42%)
     
  • Petrolio

    75,75
    -0,53 (-0,69%)
     
  • BTC-EUR

    15.507,79
    -551,11 (-3,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    377,26
    -3,03 (-0,80%)
     
  • Oro

    1.743,50
    -10,50 (-0,60%)
     
  • EUR/USD

    1,0393
    -0,0012 (-0,11%)
     
  • S&P 500

    3.992,61
    -33,51 (-0,83%)
     
  • HANG SENG

    17.297,94
    -275,64 (-1,57%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.940,83
    -21,58 (-0,54%)
     
  • EUR/GBP

    0,8640
    +0,0045 (+0,52%)
     
  • EUR/CHF

    0,9823
    -0,0013 (-0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,3959
    +0,0053 (+0,38%)
     

Russia dice che attacchi in Ucraina non si sono avvicinati a più di 35 km da confine polacco

Le macerie dell'impianto colpito da un missile a Przewodow, un villaggio sul confine con l'Ucraina, in Polonia

(Reuters) - Il ministero della Difesa russo ha affermato che gli attacchi in Ucraina del 15 novembre non si sono avvicinati a più di 35 chilometri dal confine polacco.

Lo ha riferito l'agenzia di stampa Ria.

Il presidente della Polonia, stato membro della Nato, ha detto in precedenza che la Polonia non ha prove concrete che dimostrino chi ha lanciato il missile che ha colpito un impianto cerealicolo polacco a circa 6 chilometri dal confine con l'Ucraina, uccidendo due persone.

Secondo una fonte Nato, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha informato i partner del G7 e della Nato che l'esplosione in Polonia è stata causata da un missile di difesa aerea ucraino.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Stefano Bernabei)