Italia Markets open in 7 hrs 6 mins

La salita è troppo ripida, serve una pausa: i titoli da valutare

Davide Pantaleo
 

Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo l'intervista realizzata a Gianluigi Raimondi, analista tecnico e co-fondatore di Finanzaoperativa.com, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

Nell'ultima intervista aveva espresso una view costruttiva su Piazza Affari che di fatto continua a salire senza sosta. La tendenza in atto è destinata a proseguire?

Fermo restando che la salita mi sembra essere stata un po' troppo rapida e senza pause, sarà essenziale a mio parere una pausa di consolidamento laterale. In mancanza di ciò potremmo anche assistere ad una correzione del Ftse Mib, ma nel brevissimo termine non è escluso un allungo verso quota 23.500.
Se in corrispondenza di tale soglia i corsi non consolideranno in trading range, a mio parere ci potrebbe essere il serio rischio di una rapida nonchè profonda correzione.

Quest'ultima potrebbe riportare i corsi prima al di sotto dei 23.000 punti e poi in corrispondenza del passaggio delle medie mobili a 50 e a 21 sedute che al momento coincidono in zona 22.420/22.450 punti.
La salita mi sembra un po' troppo rapida e ritengo che a Piazza Affari serva una pausa nel breve.

Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) settore bancario come valuta l'attuale impostazione di Bper Banca e di Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) ?

Il segnale generato da Bper Banca nelle ultime due sedute è molto positivo perchè il titolo ha incrociato al rialzo le coincidenti medie mobile a 21 e a 50 periodi in zona 4,3 euro. I corsi stanno salendo fino a riportarsi a ridosso della trendline discendente di medio periodo che al momento transita a quota 4,6 euro, il tutto con volumi superiori alla media.

Questo quadro potrebbe favorire il superamento dell'ostacolo a 4,6 euro, con proiezioni in prima battuta a 4,8 euro e in seguito a 5,05 euro, per poi guardare al top di inizio ottobre scorso a 5,2 euro, con stop loss molto rigido a 4,4 euro, dove si posiziona il supporto statico di breve termine.

Anche Mediobanca ha generato un segnale positivo, oltrepassando in zona 9,6 euro sia la trendline discendente di breve-medio termine, sia la resistenza statica di breve periodo, confermando a quota 9,6 euro l'incrocio al rialzo della media mobile a 50 giorni.

Questo scenario potrebbe favorire in primis un ritorno sui massimi dello scorso novembre in zona 9,95 euro e dopo spingere il titolo ad oltrepassare la soglia dei 10 euro con target in area 10,3 euro, con stop loss a 9,6 euro.

Nella seduta di ieri YNap è stato colpito dalle vendite scendendo al di sotto dei 30 euro. Qual è il suo giudizio su questo titolo?

YNap è stato respinto, dopo il test a quota 30,95 euro, dalla trendline discendente di medio termine. Un movimento che ha portato i corsi ad incrociare al ribasso a 30,1 euro la media mobile a 21 giorni.
Il titolo ieri ha violato anche quota 29,75 euro, dove passa il supporto dinamico ascendente di breve termine. Solo con un ritorno al di sopra di tale soglia si potrebbe assistere ad un'inversione di tendenza, al momento poco probabile visti i volumi superiori alla media dell'ultimo mese che stanno caratterizzando la discesa.

Con conferme sotto i 29,75 euro si guarderà ai 28,75 euro prima e in seguito a 27,3 euro, mentre sopra i 29,75 euro YNap potrebbe tornare a testare la resistenza dinamica discendente a 30,95 euro, per poi salire verso i 32 euro prima e i 33,3 euro in seguito, ma come detto prima questo movimento mi pare poco probabile al momento. 

Come valuta i recenti rialzi messi a segno da STM (Shenzhen: 000892.SZ - notizie) ? vede ulteriori spazi di upside per il titolo?

STM ha di recente oltrepassato a quota 19,5 euro la trendline discendente che dalla seconda settimana di novembre scorso impediva ai corsi di proseguire nell'uptrend di lungo termine.
A ridosso del livello citato prima il titolo ha incrociato al rialzo la media mobile a 50 sedute e questo favorisce un ulteriore allungo, con un possibile ritorno sui massimi di novembre scorso.

Un primo obiettivo lo possiamo individuare a quota 21 euro e in seguito a 21,6 euro, raggiunti i quali ci vorrebbe una pausa laterale di consolidamento prima che STM possa allungare ulteriormente il passo.

Ci sono altri titoli che vuole segnalarci a Piazza Affari?

Sto seguendo A2A (EUREX: 928195.EX - notizie) che potrebbe completare la formazione di un doppio minimo ascendente in corrispondenza del passaggio del supporto dinamico rialzista a quota 1,5 euro.

Il doppio minimo è una figura tecnica che in genere anticipa un rimbalzo dei corsi e in quest'ottica individuo i prossimi obiettivi a quota 1,6 euro e più in là nel tempo a 1,65 euro, con stop loss a 1,525 euro.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online