Italia markets open in 8 hours 18 minutes
  • Dow Jones

    30.960,00
    -36,98 (-0,12%)
     
  • Nasdaq

    13.635,99
    +92,93 (+0,69%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • EUR/USD

    1,2148
    -0,0027 (-0,22%)
     
  • BTC-EUR

    26.704,48
    -785,24 (-2,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    653,79
    -23,11 (-3,41%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • S&P 500

    3.855,36
    +13,89 (+0,36%)
     

Saturimetri gratis in farmacia: chi ne ha diritto

Primo Piano
·2 minuto per la lettura

Gli esperti del Comitato tecnico scientifico raccomandano di averne sempre uno in casa, come il termometro. E' il saturimetro che Luca Richeldi, presidente della Società italiana di pneumologia e componente del Cts definisce "un alleato prezioso per prevenire le complicanze gravi da Covid".

A partire da oggi, lunedì 11 gennaio, 30mila dispositivi saranno distribuiti gratuitamente nelle farmacie. Si tratta di un progetto in collaborazione con Federfarma che ha l'obiettivo di far conoscere lo strumento.

VACCINO, TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE: DOMANDE E RISPOSTE

Chi ne ha diritto

Sono 1.200 le farmacie per ora coinvolte e i saturimetri sono destinati alle famiglie con un membro affetto da patologie respiratorie. Il dispositivo verrà distribuito in questa fase principalmente a pazienti con asma e bpco (broncopneumopatia cronica ostruttiva), "che in Italia in totale rappresentano circa 1 milione di persone", spiega il presidente di Federfarma Marco Cossolo.

GUARDA ANCHE: Le misure anti Covid frenano l’influenza stagionale

Come funziona

Il saturimetro da dito, noto anche ossimetro, è un dispositivo che consente di verificare il livello di saturazione dell’ossigeno, ovvero la quantità di emoglobina satura presente nel sangue rispetto alla quantità totale. Per utilizzarlo, basta inserire l'indice o il dito medio e premere il pulsante di avvio. E’ importante per farlo, essere a riposo e non avere le mani fredde.

L'indice di saturazione dell’ossigeno è nella norma se il valore segnalato nel display è superiore al 95%. Se invece il valore dovesse scendere sotto il 92%, è opportuno avvertire il medico.

Perché è importante

E' un importante strumento di controllo perché il ridotto livello di ossigeno nel sangue, causato da disturbi respiratori e che il saturimetro è in grado di rilevare, è indice del rischio di polmonite interstiziale che rappresenta una grave complicanza del Covid. Individuarlo con anticipo è fondamentale nella lotta alla malattia e consente l'identificazione dei pazienti per i quali è necessario il ricovero in ospedale. E anche quando è inutile, evitando sovraccarichi nelle strutture.

GUARDA ANCHE: Le visiere funzionano davvero?