Italia Markets closed

Scheletro in ex fabbrica: arrestato l'omicida

Foto LaPresse

Svolta nelle indagini sull'omicidio di una ragazza polacca avvenuto presumibilmente nel 2012 Bari. Lo scheletro della giovane, avvolto in un cellophane, fu rinvenuto nel maggio 2017 all'interno dell'ex acciaieria Scianatico il 10 maggio 2017.

GUARDA ANCHE: Dall'asfalto spunta uno scheletro


La polizia ha arrestato l'ex compagno della donna. La vittima, conosciuta come "Margherita", non aveva una dimora fissa e alloggiava in luoghi di fortuna.

Ora il presunto omicida dovrà rispondere dell'accusa di omicidio volontario.

Le indagini sulla vicenda partirono dopo il ritrovamento dello scheletro della donna, su segnalazione di alcuni ragazzini che usavano la struttura abbandonata per giocare. Accanto alle ossa, gli investigatori, coordinati dal pm Gaetano De Bari, trovarono un laccio emostatico e questo fece inizialmente pensare ad una morte per overdose di droga.

Le successive indagini, anche grazie ad accertamenti tecnici di tipo genetico, hanno consentito di identificare la vittima e ricostruire cause e responsabilità del decesso.

LEGGI ANCHE: Cadavere ritrovato su una spiaggia a Ragusa: mutilazioni sul corpo