Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.440,99
    +72,52 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    14.576,52
    +69,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    27.467,23
    -790,02 (-2,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1347
    +0,0017 (+0,15%)
     
  • BTC-EUR

    37.116,39
    +326,51 (+0,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.000,86
    +6,11 (+0,61%)
     
  • HANG SENG

    24.127,85
    +15,07 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    4.593,51
    +16,40 (+0,36%)
     

Usa minaccia Russia con 'serie conseguenze' per ogni nuova aggressione in Ucraina

·1 minuto per la lettura
Il segretario di Stato Usa Antony Blinken e il presidente lettone Egils Levits

RIGA (Reuters) - Gli Stati Uniti hanno minacciato "serie conseguenze" per ogni nuova aggressione da parte della Russia, mentre le forze occidentali alleate della Nato si sono riunite per discutere le intenzioni di Mosca nella mobilitazione di truppe al confine con l'Ucraina.

Il segretario di Stato Usa Antony Blinken informerà i suoi 29 corrispondenti Nato sul quadro dell'intelligence Usa sul fronte orientale e in Ucraina, stato non appartenente all'alleanza.

Durante una conferenza stampa in Lettonia prima del meeting, Blinken ha espresso le proprie preoccupazioni sugli "insoliti" movimenti delle truppe russe.

"Ogni escalation da parte della Russia rappresenterebbe una grande preoccupazione per gli Stati Uniti così come per la Lettonia e ogni nuova aggressione porterà a serie conseguenze", ha detto.

Due concentrazioni di truppe russe viste quest'anno sul confine dell'Ucraina hanno allarmato l'Occidente. A maggio, le truppe russe sul confine hanno raggiunto quota 100.000 soldati, la più grande mobilitazione dall'annessione della Crimea avvenuta nel 2014, secondo i funzionari occidentali.

Mosca ha respinto le accuse parlando di insinuazioni da parte dell'Ucraina, aggiungendo che non sta minacciando nessuno e rivendicando il diritto di mobilitare le truppe in base al proprio giudizio.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli