Italia markets open in 8 hours 29 minutes

Analisi tecnica della sessione intermedia di EUR/USD per il 13 marzo 2020

James Hyerczyk

L’Euro è scambiato contro il dollaro USA rimanendo all’interno della vasta gamma di ieri. L’azione di prezzo indica l’indecisione degli investitori e l’imminente volatilità. La mossa moderata nella moneta unica è stata probabilmente una reazione al volatile commercio di titoli di Stato dell’Eurozona.

I rendimenti dei titoli di Stato della zona euro sono aumentati di nuovo venerdì dopo il sell-off di giovedì, quando la Banca centrale europea ha deluso i mercati con le sue misure per contenere gli effetti del coronavirus.

Alle 12:11 GMT, l’ EUR/USD è scambiato a 1,1162, in calo dello 0,0013 o -0,12%.

I rendimenti italiani sono saliti brevemente al massimo da luglio, prima di ricadere mentre i politici cercavano di calmare i timori degli investitori. Anche i rendimenti obbligazionari tedeschi sono aumentati. Gli analisti hanno affermato che gli investitori sono stati costretti a vendere anche obbligazioni rifugio per mantenere la liquidità.

I commercianti hanno commentato giovedì la presidente della BCE Christine Lagarde che la banca centrale non era lì per “chiudere gli spread” e ha colpito duramente i mercati dei titoli di Stato periferici, in particolare l’Italia.

I politici della BCE sono passati al controllo dei danni venerdì, con l’economista capo Philip Lane che ha dichiarato di “non tollerare alcun rischio per la trasmissione regolare della nostra politica monetaria in tutte le giurisdizioni dell’area dell’euro”.

Analisi tecnica giornaliera

La tendenza principale è in calo in base alla tabella dello swing giornaliero. Tuttavia, lo slancio tende a diminuire. Un trade through di 1,1496 segnalerà una ripresa del trend rialzista. La tendenza principale cambierà verso il basso con una mossa dell’ultimo basso a 1,0778.

Anche il trend minore è in aumento. È stato rifiutato giovedì quando i venditori hanno eliminato l’ultimo fondo minore a 1,1096. Questo slancio spostato verso il basso. La tendenza al ribasso minore riprenderà quando i venditori elimineranno 1,1056.

L’intervallo principale è compreso tra 1,0778 e 1,1496. La sua zona di ritracciamento da 1,1137 a 1,1052 è di supporto. Questa zona ha interrotto le vendite giovedì alle 1,1056.

L’intervallo minore è compreso tra 1,1496 e 1,1056. La sua zona di ritracciamento da 1,1276 a 1,1328 è la prossima zona target al rialzo. Questa zona determinerà la direzione a breve termine di EUR/USD. I venditori aggressivi di controtendenza potrebbero entrare in un test di questa zona. Proveranno a formare una cima inferiore secondaria.

EUR/USD giornaliero

Previsioni tecniche giornaliere

Sulla base dell’azione anticipata del prezzo e del prezzo attuale a 1,1162, è probabile che la direzione della coppia EUR/USD per il resto della sessione di venerdì sia determinata dalla reazione del trader all’angolo ribassista di Gann a 1,1176.

Scenario ribassista

Una rottura al di sotto di 1,1176 indicherà la presenza di venditori. Il primo obiettivo è il livello del 50% a 1,1137, seguito da un angolo di Gann rialzista a 1,1098 e il livello di Fibonacci a 1,1052. Poiché la tendenza principale è in aumento, chiunque di questi livelli potrebbe attirare l’attenzione degli acquirenti.

Il livello di Fibonacci a 1,1052 è un potenziale punto di innesco per un’accelerazione al ribasso. I venditori potrebbero entrare in difficoltà sotto questo angolo di Gann con l’angolo target successivo che arriva a 1,0938.

Scenario rialzista

Una rottura al di sopra di 1,1176 segnalerà la presenza di acquirenti. Ciò potrebbe innescare un’accelerazione al rialzo con l’obiettivo successivo il livello a breve termine del 50% a 1,1276, seguito da un cluster di resistenza da 1,1328 a 1,1336.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: