Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.406,10
    -1.005,25 (-1,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Borsa Milano in calo con Wall Street volatile, giù auto, banche, forte Moncler

·3 minuto per la lettura
Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Dopo un timido tentativo di recupero Piazza Affari riprende la strada del ribasso, in un mercato ancora volatile e che continua a scontare i timori sul quadro macroeconomico globale.

In particolare, le attenzioni degli investitori rimangono concentrate sulle crescita dell'inflazione e le eventuali ripercussioni sulle attuali politiche monetarie accomodanti.

Ad aggiungere nuova pressione sono, nel pomeriggio, i segnali contrastanti in arrivo da Wall Street.

Dopo un avvio all'insegna dell'ottimismo grazie all'annuncio di risultati positivi della sperimentazione sulla pillola anti-Covid di Merck & Co., l'azionario Usa perde gli iniziali guadagni dopo la nota di Fitch, che avverte che le dispute politiche sul tetto sul debito Usa potrebbe mettere a rischio il rating a tripla A degli Stati Uniti.

Intorno alle 17,00 l'indice FTSE Mib perde lo 0,45%.

Tra i titoli in evidenza:

In calo titoli ciclici, a partire dal settore auto con Cnh in calo del 3,5% e Stellantis dell' 1,7%in attesa dei dati sulle immatricolazioni di auto in Italia a settembre.

Debole anche il settore bancario, in linea con quello europeo. Le big Intesa Sanpaolo e Unicredit cedono rispettivamente lo 0,6% e lo 0,4%, in controtendenza Bper in rialzo dell'1,9%. In leggero rialzo MEDIOBANCA (+0,3%) sulle attese che il patto di consultazione, che si è riunito ieri, possa crescere nei prossimi mesi.

Positiva Banca Mediolanum (+1,2%) che ha confermato la politica sui dividendi e ha detto che valuterà la distribuzione di un acconto nel quarto trimestre.

In terreno positivo Unipol (+0,8%) nel giorno dell'assemblea che ha dato il via libera al pagamento del dividendo 2019 che era stato sospeso per le restrizioni imposte dalla Vigilanza. Cosi come, in assenza di nuove limitazioni, Generali ha confermato il pagamento della seconda tranche del dividendo 2019.. Il titolo del Leone di Triste è tuttavia in leggero calo dello 0,3%

Sempre sul settore assicurativo Cattolica cede lo 0,4% ma rimane ancora sopra il prezzo dell'Opa lanciata da Generali a 6,75 euro per azione che parte lunedì.

Balza del 2,5% Moncler in testa al FTSE Mib. Bene le difensive Terna ed Enel, in rialzo di oltre 1%.

In deciso rialzo Salcef dopo lo sbandamento iniziale che l'aveva portata vicina ai 16 euro del collocamento concluso questa mattina. Ora sale del 7,2% a 18,6 euro. L'aumento del flottante consentirà al gruppo di chiedere il passaggio al mercato Star, una mossa apprezzata dal mercato con Intesa Sanpaolo che conferma oggi il rating "add".

Crolla ePrice che perde il 13% dopo aver comunicato che si sono chiuse senza successo le trattative con un operatore italiano della grande distribuzione per un suo investimento nella controllata ePrice Operations. Il Cda di ePrice, avendo escluso un aumento di capitale, ha deciso di "valutare nei tempi più rapidi possibili, le migliori opzioni a tutela dei creditori, degli stakeholder e dell'attività svolta dalla controllata ePrice Operations".

(Andrea Mandalà, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli