Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.021,78
    +51,31 (+0,15%)
     
  • Nasdaq

    14.762,62
    +48,72 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    29.839,71
    -660,34 (-2,17%)
     
  • EUR/USD

    1,1730
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    35.547,60
    -2.312,48 (-6,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.040,32
    -23,53 (-2,21%)
     
  • HANG SENG

    24.221,54
    +122,40 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.362,72
    +4,99 (+0,11%)
     

BORSA MILANO debole, giu' banche, bene risparmio gestito, Diasorin, forte Sogefi

·2 minuto per la lettura
Una donna cammina davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Indici deboli a Piazza Affari in un mercato che risente dell'andamento negativo delle borse asiatiche, in particolare Shanghai che ha perso il 2,3% sulla scia dei timori degli investitori per l'impatto delle norme governative sul settore immobiliare e dell'istruzione.

Questa settimana l'attenzione degli investitori è rivolta alla riunione della Federal Reserve che terminerà mercoledì e dalla quale non sono attesi cambi nella politica monetaria.

L'indice FTSE Mib si muove in calo dello 0,2%.

"Il mercato si muove un po' fiacco. Pesa al momento l'Asia sul sentiment degli investitori", osserva un trader.

Tra i titoli in evidenza:

Qualche presa di profitto sulle banche dopo che la Banca centrale europea ha annunciato venerdì che non estenderà oltre settembre le restrizioni sul pagamento dei dividendi e sui buyback per le banche, revocando una misura che ha costretto gli istituti a preservare il patrimonio durante la pandemia. "Sugli istituti di credito ci sono un po' di realizzi", dice un broker. Mps cede lo 0,44%. Sul resto del comparto le big Unicredit e Intesa Sanpaolo cedono rispettivamente l'1,% e lo 0,3%. Giu' anche Bper.

Bene il reparto del risparmio gestito con AZIMUT sempre comprata (+0,4%) in scia dell'upgrade di Barclays. Bene anche Banca Mediolanum(+0,3%) e Banca Generali (+0,75%).

Per contro non si arresta la debolezza su TIM (-0,86%) a seguito del taglio del prezzo obiettivo da parte di JP Morgan a 0,50 da 0,52 euro venerdì scorso.

Ben raccolta Diasorin (+0,9%) con l'interesse sul titolo che non si spegne anche in scia dell'utilizzo dei tamponi legati al Covid 19.

Volatile Terna partita forte con il titolo tornato sui massimi da fine febbraio 2020, per poi ripiegare a -1,2%

Fuori dal paniere principale, balzo per Sogefi che sale del 6,7% dopo i risultati del primo semestre che hanno visto un ritorno all'utile grazie alla ripresa mercato mondiale auto. "Risultati molto positivi", li definisce un trader.

(Giancarlo Navach, in redazione a Roam Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli