Italia markets open in 7 hours 43 minutes
  • Dow Jones

    30.960,00
    -36,98 (-0,12%)
     
  • Nasdaq

    13.635,99
    +92,93 (+0,69%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    0,00 (0,00%)
     
  • EUR/USD

    1,2142
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • BTC-EUR

    26.774,53
    +337,60 (+1,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    653,79
    -23,11 (-3,41%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • S&P 500

    3.855,36
    +13,89 (+0,36%)
     

Borsa Milano positiva in seduta pre natalizia, pochi volumi, bene oil, scivola Atlantia

·2 minuto per la lettura
L'ingresso principale della Borsa di Milano

MILANO, 23 dicembre (Reuters) - Indici positivi a Piazza Affari nella seduta che precede il lungo ponte delle festività natalizie. Volumi comprensibilmente molto sottili, trattandosi delle ultime giornate di borsa del 2020 con i risparmiatori che guardano già alle strategie di investimento per il prossimo anno.

Positivi i futures sugli indici azionari Usa che fanno presagire un avvio stabile a Wall Street nel pomeriggio, nonostante i timori di un nuovo intoppo nell'approvazione del pacchetto di stimoli Usa a causa delle contestazioni dell'ultimo minuto del presidente uscente Donald Trump che aumentano, tuttavia, il clima di incertezza sulle borse.

"Di fatto i mercati hanno mollato solo per una seduta dopo l'annuncio della variante inglese del virus, ma poi sono tornati a ignorarlo e gli stimoli Usa stanno avendo la meglio", osserva un trader.

Tra i titoli in evidenza:

Poco mosse le banche INTESA SP in lieve rialzo e UNICREDIT in calo dello 0,4%. Sempre ben raccolta BPER (+1,1%).

Denaro sul settore oil, uno dei settori più colpiti dagli effetti della pandemia e con il prezzo del Brent stabile a 50 dollari al barile. ENI in rialzo dell'1%, SAIPEM e TENARIS in salita dello 0,6%.

Ha perso slancio il balzo inziale di AMPLIFON, passato in negativo (-1%), dopo che il gruppo ha raggiunto un accordo per acquistare il business di soluzioni e servizi per l'udito di PJC Investments, il secondo più importante franchisee di Miracle-Ear negli Stati Uniti. Il broker Equita, che ha aumentato il prezzo obiettivo a 32 euro da 31 euro sul titolo, rileva che "l'operazione è attesa chiudersi entro il 2020 e quindi l'abbiamo incorporata nelle nostre stime, con un contributo 2021 pari al 1-2% in termini di ricavi". Da inizio anno Amplifon è uno dei best performer a Piazza Affari con una balzo di oltre il 30%.

Acquisti sulle utility guidate da ENEL (+1,5%) e SNAM (+1,5%), sul settore automotive con PIRELLI (+0,6%), CNH (+2,4%) e FIAT CHRYSLER (+0,5%).

Sempre volatile e con un andamento in controtendenza rispetto all'indice ATLANTIA che arretra dell'1,1% dopo che la cordata guidata da Cdp Equity per rilevare l'88% di Autostrade ha deciso di presentare una nuova proposta non vincolante con una valutazione, dice una fonte, più bassa del range iniziale. Fidentiis considera come "poco probabile che Atlantia accetti una valutazione di Aspi inferiore a 9 miliardi di euro, pertanto lo scenario più realistico è quello di procedere con lo spinoff del 33,06% di Aspi e di trasferire il restante 55% ad Autostrade Concessioni e Costruzioni".

Scende del 2,6% JUVENTUS dopo la prima sconfitta in campionato.