Italia markets open in 45 minutes
  • Dow Jones

    34.077,63
    -123,04 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.914,77
    -137,58 (-0,98%)
     
  • Nikkei 225

    29.095,81
    -589,56 (-1,99%)
     
  • EUR/USD

    1,2063
    +0,0022 (+0,18%)
     
  • BTC-EUR

    45.542,17
    -1.879,32 (-3,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.240,50
    -58,46 (-4,50%)
     
  • HANG SENG

    29.184,66
    +78,51 (+0,27%)
     
  • S&P 500

    4.163,26
    -22,21 (-0,53%)
     

Borsa Milano prosegue positiva, si indeboliscono le banche

·2 minuto per la lettura
L'edificio della Borsa di Milano

Piazza Affari si mantiene positiva dopo l'apertura di Wall Street, ma perde terreno sulla scia dell'indebolimento del settore bancario.

Gli indici Usa, partiti in territorio negativo, sono presto passati poco sopra la parità ma gli investitori restano cauti dopo i nuovi massimi toccati ieri.

Nella prima seduta dopo il lungo ponte pasquale, il FTSE Mib si muove in sintonia con le principali borse in Europa dove, spinto dai record di Wall Street, l'indice benchmark Stoxx 600 ha aggiornato i massimi storici ed è tornato sopra i livelli pre-Covid.

Il clima sui mercati continua a essere sostanzialmente positivo spinto dall'ottimismo per la ripresa dell'economia globale che ha trovato nuovo carburante dagli ultimi dati macro Usa, in particolare quelli sul mercato del lavoro, pubblicati venerdì, quando le piazze europee erano chiuse per le festività pasquali.

Il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha nuovamente alzato le prospettive sulla crescita economica globale, prevedendo che il Pil mondiale aumenterà del 6% quest'anno, un tasso mai visto dagli anni '70, grazie soprattutto alle risposte politiche senza precedenti alla pandemia di Covid-19.

Sul fronte europeo, è stabile il tasso di disoccupazione nell'area euro, mentre la fiducia degli investitori ha registrato un balzo sopra le attese raggiungendo ad aprile i massimi da agosto 2018, spinto da un migliore outlook sulla situazione attuale.

Tra i titoli in evidenza:

L'ottimismo sulla ripresa globale favorisce gli acquisti sui settori più sensibili all'economia come industriali e materie prime. In luce Leonardo che guadagna circa il 2% dopo che Morgan Stanley ha rivisto al rialzo il giudizio a "overweight" con un target price di 8,30 euro.

In evidenza anche Cnh Industrial (+2,05%), miglior titolo del listino principale.

Stellantis ben raccolta con un rialzo dell'1,2% sostenuta dal buon andamento delle immatricolazioni nel primo trimestre dell'anno in Francia, Italia, Usa e Canada.

Si indeboliscono le banche, con Intesa Sanpaolo, Mediobanca, Banco Bpm passate in territorio negativo.

Debole Atlantia in calo del 2,5% in attesa di novità sulla nuova offerta giunta dal consorzio guidato da Cdp per la quota dell'88% detenuta dal gruppo in Autostrade per l'Italia.

Deboli le utilities e in particolare Terna che cede oltre il 3%.

Eni, in controtendenza rispetto ai titoli oil&gas a livello europeo, cede lo 0,9%.

Tonici i titoli del lusso.

Diasorin guadagna l'1,5% in scia all'annuncio del lancio, in collaborazione con Lumos Diagnostics, di una piattaforma di immunodiagnostica per il Covid-19.

Secondo gli analisti la notizia è positiva in quanto consente alla società di presidiare il mercato della diagnostica point-of-care colmando il gap rispetto all'offerta di altri concorrenti già attivi su questo segmento.

(Elisa Anzolin, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)