Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.363,02
    -153,44 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,06 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,59 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.283,59
    -498,83 (-1,80%)
     
  • Petrolio

    73,81
    +0,19 (+0,26%)
     
  • BTC-EUR

    35.039,53
    +1.346,05 (+4,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    955,03
    +5,13 (+0,54%)
     
  • Oro

    1.812,50
    -18,70 (-1,02%)
     
  • EUR/USD

    1,1871
    -0,0025 (-0,21%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    25.961,03
    -354,29 (-1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,30
    -27,47 (-0,67%)
     
  • EUR/GBP

    0,8538
    +0,0022 (+0,26%)
     
  • EUR/CHF

    1,0743
    -0,0023 (-0,22%)
     
  • EUR/CAD

    1,4801
    +0,0011 (+0,08%)
     

Borsa Shanghai in rialzo su beni consumo grazie a solidi dati export

·2 minuto per la lettura
Un uomo davanti l'insegna della Borsa di Shanghai

SHANGHAI, (Reuters) - L'indice cinese delle blue-chip ha chiuso in rialzo oggi, sostenuto dai considerevoli guadagni nel settore dei beni di consumo, mentre nuovi dati hanno mostrato che le esportazioni del paese sono cresciute a un ritmo superiore alle attese a giugno, grazie ad una domanda globale in ripresa.

L'allentamento delle misure di lockdown ha portato le esportazioni cinesi a crescere più velocemente, mentre anche le importazioni sono cresciute oltre le aspettative, secondo i dati doganali pubblicati oggi.

L'indice Shanghai Composite ha chiuso in rialzo dello 0,53% a 3.566,52 punti. L'indice blue-chip CSI300 si scrollato di dosso la precedente debolezza chiudendo in rialzo di 0,18%, con il sottoindice dei beni di consumo che è avanzato dell'1,8%, quello dell'immobiliare dello 0,2%, mentre il sottoindice dell'healthcare ha chiuso in rialzo dello 0,21%.

I piccoli guadagni hanno esteso il rally che ha spinto il CSI300 ad un progresso dell'1,25% da lunedì, dopo che la banca centrale ha annunciato di voler tagliare il coefficiente di riserva obbligatoria a partire dal 15 luglio.

Commentando la notizia, un ex-funzionario della Banca popolare cinese ha detto che il coefficiente di riserva potrebbe aiutare le autorità a confrontarsi con eventuali cambiamenti della politica monetaria negli Usa, e potrebbe porre rimedio a una futura pressione sullo yuan, pur notando che la ripresa cinese rimane sbilanciata.

I dati Refinitiv mostrano che gli investitori stranieri hanno comprato in maniera convinta, con i flussi Northbound Stock Connect che hanno totalizzato 884,81 milioni di dollari di scambi per la sessione.

Il più piccolo indice Shenzhen ha chiuso in rialzo di 0,25% e l'indice delle start-up ChiNext Composite ha perso lo 0,56%.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli