Italia markets open in 6 hours 22 minutes

Borsa Tokyo in calo quasi del 4% su crescenti timori pandemia

Un uomo con una maschera protettiva davanti a uno schermo fuori da un'agenzia di Brokeraggio a Tokyo

TOKYO (Reuters) - La borsa di Tokyo archivia la seduta con forti perdite e scambi sostenuti, scendendo ai minimi di oltre sei mesi in un contesto che vede i mercati globali sotto pressione sulla possibilità che l'epidemia di coronavirus degeneri in una pandemia.

L'indice Nikkei cede il 3,7% a 21.142,96, ai minimi di chiusura dal 5 settembre.

Il più ampio indice Topix cede il 3,7% a 1.510,87, ai minimi da inizio settembre.

L'indice perde il 9,6% su base settimanale, la peggiore flessione in quattro anni. Su base mensile, cede l'8,9%, la peggiore perdita in 14 mesi.

L'indice di volatilità del Nikkei avanza fino al 42,85, i massimi da giugno 2016.

Tutti i 33 settori della Borsa di Tokyo scambiano in ribasso, in particolare l'immobiliare, il settore dell'informazione e comunicazione e il settore della pesca e selvicoltura.

Subiscono un duro colpo i produttori di semiconduttori e altri titoli ciclici, con Tokyo Electron e Screen Holdings che cedono il 5,5% e il 5,0% rispettivamente.

Blue-chip nel settore auto come Toyota Motor e Honda Motor cedono rispettivamente il 3,5% e il 4,3%.

I produttori di parti elettroniche Murata Manufacturing e TDK perdono rispettivamente il 4,8% e il 4,0%.

"Il coronavirus ora sembra una pandemia. I mercati possono farcela anche se c'è un grande rischio a patto di vedere una luce in fondo al tunnel", ha detto Norihiro Fujito, chief investment strategist di Mitsubishi UFJ Morgan Stanley Securities.

"Per ora, nessuno può dire quanto a lungo questa situazione durerà e quanto diventerà grave".


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia