Italia markets close in 4 hours 59 minutes
  • FTSE MIB

    26.056,12
    +294,02 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    34.814,39
    +236,82 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    15.161,53
    +123,77 (+0,82%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    72,52
    -0,09 (-0,12%)
     
  • BTC-EUR

    40.623,14
    -34,73 (-0,09%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.228,83
    +31,62 (+2,64%)
     
  • Oro

    1.779,60
    -15,20 (-0,85%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0056 (-0,47%)
     
  • S&P 500

    4.480,70
    +37,65 (+0,85%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.178,83
    +32,89 (+0,79%)
     
  • EUR/GBP

    0,8515
    -0,0020 (-0,24%)
     
  • EUR/CHF

    1,0872
    +0,0007 (+0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,4876
    -0,0040 (-0,27%)
     

Calcio, spese per trasferimenti internazionali quasi triplicate in 10 anni - Fifa

·2 minuto per la lettura
Logo Fifa davanti alla sede della federazione a Zurigo

(Reuters) - La spesa per i trasferimenti internazionali dei calciatori nell'ultimo decennio è aumentata a 7,35 miliardi di dollari nel 2019 dai 2,66 miliardi di dollari nel 2012, mentre gli agenti hanno ricevuto 3,5 miliardi di dollari in commissioni.

È quanto emerge da uno studio della Fifa.

Secondo lo studio, le commissioni di trasferimento medie per i giocatori che passano a una squadra di un altro paese sono aumentate costantemente tra il 2012 e il 2019, prima che la pandemia di Covid-19 mettesse a dura prova le finanze dei club e portasse a un calo nel 2020, durante il quale sono stati spesi 5,63 miliardi di dollari.

In totale, negli ultimi dieci anni sono stati spesi 48,5 miliardi di dollari in trasferimenti internazionali e i primi 30 club che hanno speso di più hanno tutti sede in Europa.

La spesa massima per un giocatore è stato l'accordo da 222 milioni di euro del Paris St Germain per comprare Neymar dal Barcellona nel 2017.

I giocatori brasiliani sono stati quelli più in movimento, in cima alla lista con oltre 15.000 calciatori trasferiti tra squadre di diversi Paesi.

"Da 11.890 trasferimenti effettuati nel 2011 a un picco di 18.079 nel 2019, ci sono stati in totale 133.225 trasferimenti internazionali e prestiti di giocatori professionisti", ha affermato la Fifa.

"I trasferimenti hanno coinvolto 66.789 giocatori e 8.264 squadre di 200 federazioni affiliate alla Fifa, sottolineando così il ruolo del calcio nell'economia globale".

I club inglesi sono quelli che hanno sborsato di più nell'ultimo decennio, con 12,4 miliardi di dollari spesi, seguiti da Spagna (6,7 miliardi di dollari), Italia (5,6 miliardi di dollari), Germania (4,4 miliardi di dollari) e Francia (4 miliardi di dollari).

L'unico Paese non europeo nella top 10 è la Cina, dove le squadre hanno speso 1,7 miliardi di dollari in trasferimenti nel tentativo di attirare giocatori di alto profilo nella Super League cinese.

Le commissioni degli agenti dei giocatori sono passate da 131,1 milioni di dollari nel 2011 a 640,5 milioni di dollari nel 2019, registrando un aumento di quasi cinque volte.

Manchester City (130 trasferimenti in entrata) e Chelsea (95) sono in cima alle classifiche di spesa, mentre i club portoghesi Benfica e Sporting sono stati i maggiori beneficiari delle commissioni di trasferimento.

Insieme al Porto, le tre squadre portoghesi hanno avuto un grande successo nell'acquistare o sviluppare giovani talenti e venderli con grandi profitti, posizionandosi in cima alla lista dei club con un saldo netto positivo dai trasferimenti.

Sia il City che il Chelsea hanno avuto più di 200 giocatori in prestito, più di qualsiasi altro club.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli