Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,32 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -131,02 (-0,93%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,22 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    29.529,31
    -708,70 (-2,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,67 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Cambio EUR/USD: Una Mossa Sopra 1,2240 Potrebbe Aprire la Strada a Nuovi Rialzi

·2 minuto per la lettura

Il cambio EUR/USD si è mantenuto ancora stabile, intorno ai livelli di 1,2250, molto vicino alla resistenza intermedia che continua a mantenere il prezzo a distanza dal livello critico di 1,23.

I rendimenti dei titoli decennali statunitensi hanno raggiunto il livello di 1,5910% poco sopra i minimi di due settimane; ciò pesa, come sempre, sull’indice del dollaro statunitense.

Stamattina, alle ore 9.10, il cambio EUR/USD si trovava a 1,2239 mentre l’indice del dollaro statunitense è in lieve rialzo a 89,72 dollari, ancora sotto la soglia di resistenza.

Previsioni sul cambio EUR/USD

Il cambio EUR/USD si sta consolidando da diversi giorni, con un andamento ancora rialzista a fronte di una volatilità ridotta, che mantiene il prezzo sotto il livello di 1,23.

Nella giornata di ieri i dati negativi sull’aggiornamento del PIL trimestrale in Germania sono stati messi in ombra da un indice IFO sulle aspettative di business molto positive nella prima economia dell’Eurozona. Da qui, lo stimolo per nuovi rialzi che è perdurato per tutta la sessione di scambi, a fronte di una stabilità del dollaro USA.

Passando al quadro tecnico, il prezzo si trova quest’oggi molto vicino all’area di 1,2240/1,2250, il cui superamento, come già accennato, potrebbe permettere al cambio EUR/USD di avvicinarsi al livello di 1,23.

Questo è il target rialzista principale da raggiungere per il Fiber. Il suo superamento potrebbe permettere alla moneta unica di sfruttare un gap tecnico rilevante per portarsi anche verso il livello di 1,2330 prima della resistenza intermedia a 1,2360.

Sul fronte ribassista, invece, l’allontanamento dal livello di 1,2240/1,2250 potrebbe scatenare volumi di vendita significativi per un ribasso anche verso il supporto di 1,22.

Un ritracciamento fin sotto questo valore potrebbe eventualmente spingere il cambio EUR/USD anche fino al secondo supporto principale di 1,2160/1,2150 e oltre, ma in assenza di spunti rialzisti da parte del dollaro USA è più probabile che si assista a un consolidamento sopra il livello di 1,22.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli