Italia Markets open in 5 hrs 14 mins

Caserta, prete arrestato per abusi su una bambina di 11 anni

Caserta, prete arrestato per abusi su una bambina di 11 anni

È stato arrestato nella mattinata dell’8 novembre, sei mesi dopo l’allontanamento dalla sua parrocchia, il sacerdote Michele Mottola ritenuto responsabile di abusi su una ragazzina di 11 anni. Contro il prete originario di Caivano, ma residente a Crispano, ci sono accuse pesantissime.

La bambina ha registrato degli incontri all’interno della parrocchia di Trentola Ducenta dove il 60enne avrebbe approfittato più volte di lei. Negli audio agli atti del pm, il parroco chiede “bacetti e abbracci” alla ragazzina, mentre lei sussurra più volte “basta”. il prete, ancora, parla di “cose normali di quelle che fanno anche i fidanzati” quando la bambina inizia a mostrarsi riluttante e in, un diario, scrive: “Ma è sesso quello che facciamo io e Don Michele”.

LEGGI ANCHE: Serena Grandi molestata da un prete: “Avevo 8 anni, sembrava un gioco”


A maggio la diocesi di Aversa divulgò la notizia e allontanò Don Michele dalla parrocchia di San Giorgio a Ducenta, nel Casertano. La famiglia della piccola, infatti, preferì rivolgersi al vescovo anziché sporgere denuncia, cosa che però fece in un secondo momento.

La ragazzina è stata ascoltata durante un interrogatorio protetto, alla presenza di psicologi. Il suo racconto, oltre alle registrazioni audio, sono state fondamentali per l’arresto dell’uomo. La giovane vittima ha confermato tutte le accuse e il suo racconto è stato ritenuto sufficiente dal gip di Napoli nord per firmare l’ordinanza di custodia cautelare del sacerdote. Contro di lui peraltro è in corso anche il procedimento canonico: lo ha fatto sapere il vescovo di Aversa, Angelo Spinillo.

LEGGI ANCHE: Prete invia foto hard nella chat dei cresimandi: la Curia lo allontana

Don Michele Mottola si è sempre difeso dalle accuse che lo hanno colpito dichiarando, anche in tv, di essere vittima di una congiura.

GUARDA ANCHE - Pedofilia, Papa: “Contrastare crimini che tradiscono fiducia”