Italia Markets open in 8 hrs 12 mins

Donazioni di organi, è questa la città più generosa d'Italia


Il Centro Nazionale Trapianti ha elaborato un indice per valutare i risultati delle donazioni di organi e tessuti attraverso il rilascio o il rinnovo della carta d'identità elettronica. L'Indice del Dono 2019, così si chiama, si basa sui dati dei 6.274 comuni in cui è già possibile, in Italia, registrarsi come donatori. Innanzitutto, quest'anno sono state 2.319.223 le dichiarazioni registrate (+22,5% rispetto al 2018), di cui 1.559.171 consensi (in tutto il 67,2%, lo 0,3% in meno del 2018) e 760.052 le opposizioni.



Tra le realtà più virtuose, è Cagliari la città con più di 50mila abitanti che registra il maggior numero di donazioni. Nel 2019 i consensi nel capoluogo sardo hanno superato il 79%. Seguono Sassari e Pordenone, mentre tra i comuni di medie dimensioni (tra i 15 e i 50mila abitanti) la cittadina più virtuosa del 2019 è in provincia di Livorno: Collesalvetti, con un tasso di consensi vicino al 95%.

Il comune più generoso nella classe demografica dai 1000 ai 5mila residenti è Marianopoli, in provincia di Caltanissetta, Sicilia. Qui, nel 2019 non è stata registrata alcuna opposizione. Il paesino più virtuoso tra quelli con meno di mille abitanti è invece in Trentino, al Nord: si tratta di Luserna.


GUARDA IL VIDEO: Donazione organi: ecco quando e dove dare il proprio consenso


Le grandi città come sono messe? Non benissimo. Il risultato migliore è quello di Firenze (17ma), mentre Milano è 57ma, Roma 64ma, Torino 75ma, Napoli è in 104ma posizione, mentre chiudono la classifica Foggia, Crotone e Teramo.

E per quanto riguarda le regioni? La più virtuosa del 2019 è la Valle d'Aosta, seguita dalla Provincia autonoma di Trento e dalla Sardegna. Male invece al Sud, in particolare in Campania, Sicilia e Calabria, tutte con tassi di consenso inferiori al 60%.