Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.309,97
    +390,13 (+1,15%)
     
  • Nasdaq

    14.878,15
    +131,76 (+0,89%)
     
  • Nikkei 225

    29.639,40
    -200,31 (-0,67%)
     
  • EUR/USD

    1,1741
    +0,0011 (+0,09%)
     
  • BTC-EUR

    36.486,31
    -148,38 (-0,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.062,75
    +22,27 (+2,14%)
     
  • HANG SENG

    24.221,54
    +122,40 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.399,47
    +45,28 (+1,04%)
     

Emily Ratajkowski sbotta sui social: «Basta mom shaming»

·1 minuto per la lettura

Emily Ratajkowski è stufa delle critiche.

Da quando è diventata mamma del piccolo Sylvester è continuamente criticata e giudicata da altre donne e non solo.

La trentenne viene definita una “cattiva madre” per i motivi più svariati: per come tiene in braccio il figlio o su come/dove/perché allatta.

Emily ha ricevuto giudizi negativi pure sul suo fisico, tornato in forma "troppo presto" dopo il parto e quindi modello di finta perfezione dannoso su Instagram. Per non parlare delle foto troppo sensuali, giudicate poco consone ad una madre.

Stanca di questo clima d’odio, la Ratajkowski ha detto basta: «Ci pentiamo tutti di aver sopraffatto Britney Spears e di averla definita una cattiva madre, continuiamo a parlare di come potremmo migliorare culturalmente ma nel frattempo i miei commenti sono pieni zeppi di giudizi orribili sul perché non merito di essere una mamma. Non mi importa se mi odi, se odi le celebrità (o solo le donne), ma è incredibilmente spaventoso sentirsi dire da un estraneo di essere una terribile madre».

La modella ha inoltre deciso di limitare i commenti sotto alcune foto che la ritraggono insieme al suo bambino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli