Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    33.212,96
    +575,77 (+1,76%)
     
  • Nasdaq

    12.131,13
    +390,48 (+3,33%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    115,07
    +0,98 (+0,86%)
     
  • BTC-EUR

    26.909,95
    +224,81 (+0,84%)
     
  • CMC Crypto 200

    625,79
    -3,71 (-0,59%)
     
  • Oro

    1.857,30
    +3,40 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0739
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.158,24
    +100,40 (+2,47%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8497
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0271
    -0,0016 (-0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,3655
    -0,0046 (-0,33%)
     

Euro Dollaro Verso Nuovi Minimi Relativi Sotto 1,08, Pesa la BCE

·2 minuto per la lettura

Il cambio euro dollaro si è portato in netto calo dopo le dichiarazioni della BCE, che hanno favorito il ribasso fin sotto il livello di 1,08, verso nuovi minimi relativi.

Oggi alle ore 8:15, il cambio euro dollaro viene scambiato a quota 1,0769 dollari, in calo del -0,10%, mentre l’indice del dollaro USA segna 100,97 punti, vicino ai massimi di Marzo 2020, allo scoppio della pandemia in Europa.

Sebbene il supporto a quota 1,077 sembra ancora continuare a reggere, la forte pressione ribassista potrebbe presto aprire un nuovo sell-off verso nuovi minimi relativi.

Previsioni sul cambio euro dollaro

A questo proposito, iniziando proprio con lo scenario ribassista, si evidenzia come prossimo supporto il livello tecnico di 1,0727, che potrebbe limitare eventuali altri ribassi. In caso di rottura di questo livello di prezzo, il cambio euro dollaro potrebbe proseguire la sua nuova corsa ribassista verso nuovi minimi pluriennali sotto il livello di 1,07 e probabilmente anche fino al target di 1,0650.

Invece, un primo recupero per il Fiber così pressato da un dollaro USA particolarmente coriaceo potrebbe osservarsi in caso di ritorno al livello di 1,0815/1,0820.

Per un’inversione di tendenza occorrerebbe un allungo ben più ampio di così, ma ritrovare i precedenti minimi relativi (incluso quello a 1,0846) potrebbe permettere al cambio euro dollaro di limitare movimenti ribassisti più ampi.

Rialzi più interessanti potrebbero iniziare a osservarsi a partire dal livello di 1,10.

Il calendario economico di questa settimana

Il calendario economico di oggi, dopo la pausa di Pasqua, vede protagonisti solo alcuni dati USA di minor rilievo, come i permessi di costruzione e le scorte di petrolio greggio secondo l’API.

Domani si prosegue invece con la bilancia commerciale italiana e dell’Eurozona e con la produzione industriale dell’Eurozona.

Giovedì, dagli USA si attende il consueto aggiornamento sulle richieste di sussidi di disoccupazione, mentre dall’Europa giungeranno gli aggiornamenti sull’inflazione e i dati sulla fiducia dei consumatori.

Infine, venerdì la settimana volge al termine con gli indici S&P Global Manifacturing e Services per l’Eurozona, il Regno Unito e gli USA.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli