Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    34.131,66
    +867,88 (+2,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

Forex, dollaro consolida dopo ultimi dati Usa, volumi sottili

·1 minuto per la lettura
Una banconota da un dollaro statunitense

NEW YORK (Reuters) - Negli scambi della mattinata Usa il biglietto verde si risolleva dai minimi da una settimana, digerite le ultime statistiche macro relative a spese dei consumatori, ordinativi e richieste di sussidi.

I dati a cura del dipartimento del Lavoro mettono in evidenza che il numero delle nuove richieste settimanali di sussidi di disoccupazione resta su livelli precedenti la pandemia, mentre la solida ripresa della voce consumi fa ben sperare per la crescita del quarto trimestre.

Continua tuttavia a crescere la pressione sui prezzi, fotografata da un indice 'Pce' la cui crescita annua ha raggiunto in novembre il record dagli anni '80.

Nella settimana al 18 dicembre le nuove richieste di sussidi si sono intanto attestate a 205.000, perfettamente in linea alle attese, dopo un calo che in dicembre ha riportato il numero sui valori del 1969.

(In redazione a Milano Alessia Pé, Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli