Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.434,21
    -321,38 (-1,71%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Gas Europa, prezzi in calo su allentamento timori ulteriori tagli forniture Russia

Un modellino di un gasdotto di fronte alle bandiere di Russia e Unione europea

LONDRA (Reuters) - I prezzi del gas in Gran Bretagna e Olandesi sono in calo quest'oggi, dopo che si è attenuata l'incertezza sul pagamento del gas russo in rubli, con gli operatori di mercato che scommettono che non ci saranno ulteriori tagli alle forniture dopo che sono ripresi i flussi verso la Germania attraverso Nord Stream.

Nel mercato britannico del gas, il contratto per la consegna al giorno successivo è in calo del 3,85% a 125 pence per therm, mentre il contratto per la consegna nel fine settimana è sceso del 13% a 130 pence per therm.

Nel mercato olandese, il contratto di luglio è in calo dell'1,77% a 88,90 euro/MWh. Il contratto day-ahead è sceso del 3,61% a 82,80 euro/MWh.

Gazprom ha interrotto oggi le forniture di gas alla danese Orsted e alla Shell Energy per il suo contratto di fornitura di gas alla Germania, citando il mancato pagamento in rubli da parte delle società.

Il gruppo russo aveva già interrotto le forniture al commerciante olandese di gas GasTerra, oltre che a Bulgaria, Polonia e Finlandia. Tuttavia, tutti questi clienti hanno detto di essere in grado di sostituire le mancate forniture di gas da altre fonti.

Gazprom aveva detto che molti contratti di fornitura di gas dovevano essere pagati entro la fine di maggio e con il superamento di questa data gli analisti ritengono che la minaccia di ulteriori tagli si sia attenuata.

"La fine di maggio indica la fine dell'incertezza sul pagamento in rubli che ha reso il mercato nervoso negli ultimi due mesi", ha detto Marina Tsygankova, analista del gas di Refinitiv.

"Questo può generare un sentimento ribassista. Tuttavia, il mercato continuerà a valutare l'impatto complessivo delle recenti risoluzioni dei contratti", ha aggiunto.

I flussi fisici verso la Germania attraverso il gasdotto Nord Stream 1 che attraversa il Mar Baltico sono aumentati dopo il calo di ieri.

"La liquidità è molto bassa e questo aumenterà la volatilità. Molti operatori non vogliono prendere posizioni durante l'estate per evitare rischi", ha detto Jorge Funes, trader per l'energia presso la società energetica spagnola EDPR.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli