Italia markets close in 4 hours 50 minutes
  • FTSE MIB

    24.422,78
    -18,10 (-0,07%)
     
  • Dow Jones

    33.849,46
    -497,57 (-1,45%)
     
  • Nasdaq

    11.049,50
    -176,86 (-1,58%)
     
  • Nikkei 225

    28.027,84
    -134,99 (-0,48%)
     
  • Petrolio

    79,41
    +2,17 (+2,81%)
     
  • BTC-EUR

    15.910,60
    +180,42 (+1,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    390,39
    +10,10 (+2,66%)
     
  • Oro

    1.768,10
    +12,80 (+0,73%)
     
  • EUR/USD

    1,0379
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.963,94
    -62,18 (-1,54%)
     
  • HANG SENG

    18.204,68
    +906,74 (+5,24%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.944,83
    +9,32 (+0,24%)
     
  • EUR/GBP

    0,8636
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9851
    +0,0038 (+0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,3948
    -0,0001 (-0,01%)
     

Governo, pronta norma per delega servizi a Mantovano - bozza

Bandiera italiana a Palazzo Chigi, a Roma

ROMA (Reuters) - Il decreto legge per il riordino dei ministeri, all'esame del Consiglio dei ministri di questo pomeriggio, contiene una norma che pone le basi per assegnare al sottosegretario alla presidenza, Alfredo Mantovano, la delega ai servizi di sicurezza.

Lo si apprende da una bozza del provvedimento, visionata da Reuters.

All'articolo 8, si stabilisce che il "Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, con funzioni di Segretario del Consiglio medesimo" può assumere la funzione di autorità delegata ai servizi, affiancandola al suo ruolo.

La norma cancella l'incompatibilità prevista dalla legge, secondo cui l'autorità delegata non può esercitare funzioni di governo ulteriori.

Nell'esecutivo guidato da Mario Draghi la delega ai servizi era stata attribuita a Franco Gabrielli, già capo della polizia.

Il resto del decreto modifica la denominazione di alcuni ministeri, come annunciato dal premier Giorgia Meloni, e costituisce dei comitati interministeriali.

(Angelo Amante, editing Stefano Bernabei)