Italia markets close in 5 hours 31 minutes

Haiti, centinaia di bambini nati da abusi dei Caschi blu

Port-au-Prince, Haiti (AP Photo/Dieu Nalio Chery)

Centinaia di bambini ad Haiti sono nati da abusi o stupri commessi dai Caschi blu, che poi hanno abbandonato i piccoli e le loro madri, in molti casi appena adolescenti. E' l'accusa contenuta in uno studio pubblicato dalla rivista accademica internazionale "Conversation".

LEGGI ANCHE: Abusi in casa famiglia: "Gli operatori sapevano"

VIDEO - Anche in Europa, una donna su tre è stata vittima di violenza o abusi


Lo studio condotto da Sabine Lee e Susan Bartels, rispettivamente delle università di Birmingham e della Queens University in Ontario, si basa sulle interviste condotte su 2500 haitiani nel 2017, anno in cui la missione di peacekeeping "Minustah" è stata chiusa dopo 13 anni di operazioni: degli intervistati ben 265 hanno citato casi di bambini figli di Caschi blu.

LEGGI ANCHE: Firenze, segregata e abusata nel pollaio per un mese: arrestato

Tra di loro alcuni hanno citato casi di stupro, ma più spesso lo schema prevedeva un rapporto sessuale con le minorenni in cambio di un piccolo pagamento o di un pasto. Il risultato sono stati centinaia di "piccoli Minustah", scrivono le ricercatrici, che hanno raccolto informazioni su "una serie di ragazzine di 12 e 13 anni messe incinte e lasciate a vivere nella miseria con un figlio tra le mani".

Il rapporto - l'ultimo a documentare casi di abusi sessuali da parte dei Caschi blu dopo il Mozambico, la Bosnia, la Repubblica Democratica del Congo e la Repubblica Centrafricana - accusa stavolta militari di 13 diverse nazioni, in maggioranza brasiliani e uruguaiani, che venivano rimpatriati ogni volta che una gravidanza veniva scoperta.

LEGGI ANCHE: Abusa di cinque pazienti, arrestato medico

La missione Onu di stabilizzazione a Haiti fu approvata nel 2004 per assistere le istituzioni haitiane in un contesto di instabilità politica, dopo la destituzione del presidente Jean-Bertrand Aristide, e criminalità organizzata diffusa. Il suo mandato fu poi prorogato dopo il terremoto del 2010 e l'uragano Matthew del 2016.

VIDEO - Abusi sessuali, dure condanne a due preti in Argentina