Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,55 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,38 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,27 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,65 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    91,88
    -2,46 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.810,62
    +54,95 (+0,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    574,64
    +3,36 (+0,59%)
     
  • Oro

    1.818,90
    +11,70 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0257
    -0,0068 (-0,66%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,19 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,81
    +19,76 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0001 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9656
    -0,0058 (-0,60%)
     
  • EUR/CAD

    1,3100
    -0,0071 (-0,54%)
     

L’Ennesimo Tentativo di Violare 1,0600 sull’Euro Dollaro non È Andato a Buon Fine

Il prezzo dell’euro dollaro sta continuando la propria lotta per violare il prezzo psicologico di 1,0600 in attesa di un qualsiasi input positivo per il rialzo. Il fiber ha continuato a ricevere un grosso supporto dal chiaro segnale da parte della Banca Centrale Europea, la quale avvierà il proprio ciclo di rialzo dei tassi di interesse a partire dal 21 luglio. Oltre a questo, occorre ricorda anche la debolezza del future del dollaro USA negli ultimi giorni, il quale ha agito come un vento rialzista per l’euro dollaro.

Tra le poco considerate motivazioni fondamentali, anche il recente calo dei prezzi delle materie prime ha svolto un ruolo chiave poiché sembra aver attenuato i timori di un ulteriore aumento del livello di inflazione, il quale a sua volta ha portato gli investitori valutari a ridimensionare le proprie aspettative per un inasprimento della politica più aggressiva della Federal Reserve

Con il calo delle aspettative aggressive della FED, continuerà il rialzo dell’euro dollaro?

Le recenti riflessioni fondamentali hanno portato il dollaro americano sulla difensiva, considerando soprattutto che il calo delle aspettative di inflazione ha rafforzato la fiducia degli investitori, questo ha portato a sua volta un clima generalmente positivo sui mercati azionari.

Tuttavia, nonostante il contesto fondamentale favorevole, gli investitori sono ancora poco convinti a posizionarsi al rialzo sul fiber prima di conoscere i dati sull’inflazione europeo. Il rapporto IPC dell’Eurozona e della Germania, calendarizzati rispettivamente per venerdì e mercoledì, avrà sicuramente una forte influenza sulle prospettive di politica monetaria della BCE.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni euro dollaro

Al momento della scrittura il prezzo del fiber quota 1,0529, in ribasso dello 0,52%. Dal punto di vista tecnico, l’attuale fase di correzione sembra un naturale “rifiuto” del prezzo di rompere al rialzo la resistenza chiave 1,0600. Resta da vedere come si comporterà il fiber con i dati importanti statunitensi delle 16.00.

È scontato pensare ad un ritest (ed eventuale rimbalzo) sul supporto chiave 1,0500, il quale potrebbe fungere per l’ennesima volta da trampolino rialzista per l’euro dollaro. Gli obiettivi rialzisti sono in linea con le precedenti analisti: 1,0709 (target di breve termine) e 1,0824 (target di medio termine).

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli