Italia markets open in 8 hours 59 minutes
  • Dow Jones

    34.751,32
    -63,07 (-0,18%)
     
  • Nasdaq

    15.181,92
    +20,39 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1773
    -0,0053 (-0,45%)
     
  • BTC-EUR

    40.510,09
    -732,78 (-1,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.209,85
    -23,43 (-1,90%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • S&P 500

    4.473,75
    -6,95 (-0,16%)
     

L’Euro Dollaro Tocca la Resistenza 1,18 e Prova il Colpo Grosso. Opportunità di Rialzi in Vista?

·2 minuto per la lettura

Una giornata di venerdì conclusa positivamente per il prezzo dell’euro dollaro, mentre il tanto atteso discorso di Powell a Jackson Hole non è riuscito a fornire un segnale forte per il tapering. A sua volta, ha dato l’input ribassista al dollaro americano spingendo il cambio euro dollaro a ridosso di 1,1800. Detto questo, mentre mancava un chiaro segnale, il presidente Powell ha confermato che potrebbe essere opportuno ridurre gli aiuti già da quest’anno, il che dipenderà dalle imminenti versioni dei dati chiave, in particolare dal rapporto sull’occupazione della prossima settimana.

Una cifra simile ai due rapporti precedenti (850k a giugno e 943k a luglio), probabilmente fornirà il via libera per avere progressi significativi sul fronte dell’occupazione e limitare le perdite del biglietto verde.

Sfondo fondamentale euro dollaro

L’apertura di questa settimana non ha avuto l’effetto drammatico del precedente Simposio di Jackson Hole poiché i mercati sono rimasti relativamente sottotono dopo la chiusura di venerdì. Come anticipato, il punto culminante del fine settimana è stato il presidente della FED Powell che ha assunto una posizione accomodante (anche se timida) sul tapering che ora dipenderà in larga misura dai dati fondamentali USA. I timori sull’inflazione sono stati ancora una volta messi da parte da Powell, il quale ha ribadito che sono transitori, mentre i dati PCE di venerdì 27 agosto hanno dato poco sostegno ai falchi.

La variante Delta del COVID-19 è ancor tuttora fonte di grande preoccupazione e persiste a livelli elevati, supportando così la decisione della FED di non considerare un tapering immediato.

I dati del Non-Farm Payroll (NFP) di questa settimana saranno cruciali per la riduzione del QE statunitense e potrebbero avere un impatto significativo sul fiber qualora i dati effettivi dovessero variare di molto rispetto alle stime.

Outlook Tecno-Grafico euro dollaro

Una settimana molto positiva per il fiber, la quale sta offrendo ottimi spunti operativi dopo il Simposio che si è concluso nella giornata di venerdì 27 agosto grazie al rimbalzo dal 38.2 di Fibonacci e dalla parte inferiore dell’area di demand: sono due importanti input rialzisti. L’ultimo “esame” è la conferma di una chiusura giornaliera al di sopra del prezzo psicologico 1,18

Diversi gli obiettivi di breve/medio termine formati dai target intermedi:
– Target di breve termine a 1,1880, 1,2005 e 1,2083;
– Target di medio termine a 1,2243, 1,2329.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli