Italia markets close in 2 hours 21 minutes
  • FTSE MIB

    24.364,96
    -87,97 (-0,36%)
     
  • Dow Jones

    33.587,66
    -681,50 (-1,99%)
     
  • Nasdaq

    13.031,68
    -357,75 (-2,67%)
     
  • Nikkei 225

    27.448,01
    -699,50 (-2,49%)
     
  • Petrolio

    64,60
    -1,48 (-2,24%)
     
  • BTC-EUR

    41.680,11
    -5.252,32 (-11,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.366,40
    -197,43 (-12,62%)
     
  • Oro

    1.816,70
    -6,10 (-0,33%)
     
  • EUR/USD

    1,2093
    +0,0018 (+0,15%)
     
  • S&P 500

    4.063,04
    -89,06 (-2,14%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.947,43
    +1,37 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8611
    +0,0025 (+0,29%)
     
  • EUR/CHF

    1,0965
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4658
    +0,0016 (+0,11%)
     

La BCE non Entusiasma il Cambio Euro Dollaro

Angelo Papale
·2 minuto per la lettura

Oggi il cambio euro dollaro non riesce a prendere largo dopo la riunione della BCE. Dal versante dei Titoli di Stato, le parole della BCE hanno dato fiducia agli Stati europei. Infatti, lo spread dei BTP italiani con gli equivalenti tedeschi a 10 anni registra un calo a 102 punti base circa.

Anche la Francia ha beneficiato delle dichiarazioni della Lagarde con il titolo francese a 10 anni che dallo 0,05% è arrivato ad un rendimento negativo dello 0,03%. Ulteriore conferma è data dalle parole della conferenza stampa in cui la BCE “ non ha discusso alcun ridimensionamento del programma di acquisto di Titoli di Stato della zona euro per contrastare la pandemia”.

Calendario Economico Cambio Euro Dollaro

Come già accennato prima il cambio euro dollaro poteva essere influenzato dalle decisioni della BCE sui tassi. Ciò non si è verificato. Infatti, i tassi sui depositi operazioni di rifinanziamento marginale sono rimasti pressoché gli stessi. Questo vuol dire, come ben si capisce, che la situazione pandemica ed economica è ancora in bilico.

Negli USA oggi le notizie più importanti riguardano le richieste iniziali di disoccupazione, vendite di abitazioni esistenti. Per quanto riguarda la prima, il dato è stato migliore delle previsioni. Il report registra un aumento di richieste di 547.000 unità rispetto alle 617.000 previste. Male rispetto alle previsioni per le vendite di case già esistenti per il mese di marzo. il National Association of Realtors registra vendite per 6,01 milioni contro 6,19 milioni si previsione.

Il calo in percentuale corrisponde al 3,7% contro una previsione in aumento dello 0,9%. Dopo questa carrellato, gli operatori già pensano ai macro eventi di domani, con il discorso del Presidente della BCE Lagarde. Oltre questo, si aggiunge il dato sulle posizioni speculative nette sull’euro da parte del Commodity Futures Trading Commission.

Riuscirà il Cambio Euro Dollaro a superare 1.20925?

Per il cambio euro dollaro questa settimana si chiuderà con un rialzo intorno allo 0,20%. L’incontro della BCE non ha smosso tanto gli animi, oppure i dati americani hanno bilanciato la delusione delle parole dei massimi esponenti della Banca Centrale Europea.

Intanto il valore del fiber sta tenendo la media mobile a 21 periodi, segno di forza per il cross. La settimana che verrà sarà molto decisiva. Analizzando il grafico in H4 il cross sta andando al di sotto della media a 21 periodi, ma una conferma c’è la possono dare solo le candele successive. Intanto la visione rialzista rimane, anche se l’indicatore di IG indica posizioni short per il 62%.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: