Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    33.025,61
    +388,42 (+1,19%)
     
  • Nasdaq

    12.069,49
    +328,84 (+2,80%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    114,91
    +0,82 (+0,72%)
     
  • BTC-EUR

    26.518,38
    -1.264,24 (-4,55%)
     
  • CMC Crypto 200

    616,23
    -13,27 (-2,11%)
     
  • Oro

    1.851,00
    +3,40 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0733
    0,0000 (-0,00%)
     
  • S&P 500

    4.135,90
    +78,06 (+1,92%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8499
    -0,0012 (-0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0276
    -0,0011 (-0,11%)
     
  • EUR/CAD

    1,3655
    -0,0046 (-0,34%)
     

Mondo Crypto: La Breve Ripresa è Già Finita e Ritorna la Pressione Ribassista

Il collasso del mondo crypto, che la scorsa settimana si è chiuso con il definitivo azzeramento di valore di Terra (LUNA), una delle criptovalute precedentemente più capitalizzate del mercato, sembrava poter lasciare il passo a un tentativo di ripresa in questo fine settimana.

Dopo i discreti rialzi di venerdì, però, il sentiment ribassista è ritornato a imporsi in un mercato che ha accusato il colpo originato dal crollo del progetto LUNA e della sua stablecoin, con il Bitcoin nuovamente sotto i 30.000 dollari.

Per il momento, il trend potrebbe continuare a muoversi all’interno di un canale ribassista per la quasi totalità delle criptovalute, soprattutto per i progetti più capitalizzati. Si riportano di seguito i recenti movimenti di prezzo delle crypto principali del mercato.

Bitcoin ed Ethereum ancora sotto forte pressione, BNB sotto i 300$

Il Bitcoin, dopo il tentativo di recupero di ieri, ha perso nuovamente quota per riportarsi sotto i 30.000 dollari, sebbene ancora lontano dal recente minimo di 26.500 dollari. Il calo resta comunque il più ampio a livello annuale.

Anche Ethereum è scivolato nuovamente sotto i 2000 dollari, riuscendo però a non allontanarsi particolarmente da questo supporto. Un break-out più ampio potrebbe intensificare la pressione ribassista anche fino ai 1800 dollari.

BNB, la crypto del popolare exchange Binance, si era mostrata leggermente più solida rispetto agli altri progetti più capitalizzati, ed era riuscita a recuperare il calo intorno ai 230 dollari con un ritorno sopra la resistenza di 300$. Al momento della scrittura, un nuovo calo ha riportato BNB sotto questo livello di prezzo e la pressione ribassista potrebbe proseguire fino ai recenti minimi relativi.

Ripple, Cardano e Solana sopra il -30% settimanale

Anche Ripple, Cardano e Solana non sono riusciti a mantenere i lievi rialzi di ieri e si ritrovano nuovamente in forte calo giornaliero e settimanale.

Precisamente, Ripple (XRP) viene scambiato sul supporto di 0,4$, Cardano (ADA) esattamente a 0,5$ e Solana (SOL) sotto i 50 dollari. Si tratta, in tutti e tre i casi, dei livelli di supporto principali che, se dovessero cedere, potrebbero portare a nuovi collassi.

In tal senso, la criptovaluta che presenta lo scenario più delicato è probabilmente Solana, con un -42% settimanale, che potrebbe presto estendersi in caso di proseguimento del downtrend verso il supporto successivo di 40 dollari.

Dopo LUNA, i ribassi più ampi della precedente top 10 sono quelli di Avalanche

Letteralmente da un giorno all’altro, Terra (LUNA) è sparita dalla sua posizione al nono posto per capitalizzazione di mercato, scivolando sempre più. Nel giro di poche ore, la classifica delle prime 50 criptovalute non conteneva più il nome del progetto del coreano Do Kwon e attualmente lo stesso è persino fuori dalla top 200, precisamente al 206esimo posto secondo CoinMarketCap.

Il destino di Avalanche non è assolutamente confrontabile con quello di LUNA, per sua fortuna, ma anche questa criptovaluta ha perso diverse posizioni per capitalizzazione di mercato. Attualmente, la contrazione di valore settimanale è inoltre una delle più alte in assoluto, del -46,75%.

AVAX sta infatti tentando di trovare sul livello tecnico di 30 dollari un minimo supporto per evitare ulteriori ribassi. Il trend ribassista, anche in questo caso, potrebbe però proseguire indisturbato anche fino ai 25 o 20 dollari, portando la criptovaluta ai minimi dall’Agosto 2021.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli