Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.066,55
    -732,56 (-3,36%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,27 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,88 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    27.153,83
    -159,30 (-0,58%)
     
  • Petrolio

    79,43
    -4,06 (-4,86%)
     
  • BTC-EUR

    19.498,63
    -370,83 (-1,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,61
    -9,92 (-2,23%)
     
  • Oro

    1.651,70
    -29,40 (-1,75%)
     
  • EUR/USD

    0,9693
    -0,0145 (-1,47%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.933,27
    -214,68 (-1,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.348,60
    -78,54 (-2,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,8927
    +0,0188 (+2,15%)
     
  • EUR/CHF

    0,9509
    -0,0100 (-1,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,3169
    -0,0093 (-0,70%)
     

Prada, su possibile doppia quotazione a Milano "niente di deciso" - AD a Corriere

Il logo Prada su due borsette in mostra a New York, Usa

MILANO (Reuters) - Prada, quotata a Hong Kong dal 2011, non ha preso alcuna decisione sull'eventualità di una seconda quotazione a Piazza Affari.

Lo ha detto l'AD della casa di moda, Patrizio Bertelli, in un'intervista al Corriere della Sera.

"Non c'è niente di deciso", ha detto Bertelli.

Il mese scorso Bloomberg ha scritto che Prada stava lavorando con Goldman Sachs per preparare una possibile seconda quotazione da almeno 1 miliardo di dollari sul listino milanese.

Secondo quanto riferito martedì dal Sole 24 Ore, l'obiettivo del gruppo - nel cui consorzio sarebbe entrata anche Citigroup - è quello di quotarsi a Piazza Affari nel 2023.

A luglio, il presidente Paolo Zannoni aveva detto che la quotazione a Milano era una possibilità ma non una priorità.

(Sara Rossi, editing Gianluca Semeraro)