Ancora rally per Bpm, futura spa

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
MB.MI8,020,59
ARI.L0,00

Il mercato continua ad apprezzare l'annuncio della nuova governance targata Andrea Bonomi. Il titolo, dopo il balzo del 16% in due sedute, oggi è stato sospeso in apertura per poi essere  riammesso e segnare un rialzo oltre il 4%. Lunedì i consigli di gestione e di sorveglianza si sono riuniti per avviare la fase decisiva delle discussioni, che dovrebbe trasformare l’istituto di Piazza Meda in un unicum nello scenario bancario italiano.

In particolare il consiglio di sorveglianza «ha deliberato di procedere su un percorso comune di approfondimento», come spiegato in una nota diffusa a borsa chiusa.  Gli analisti plaudono al progetto di trasformazione in spa. Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) dà un giudizio outperfom al titolo con un target price a 0,5 euro. Gli analisti di Piazzetta Cuccia ritengono "che sia positivo il progetto di trasformazione della governance, ma restano alcuni punti di incertezza, a partire dal numero di azioni che verranno dati ai dipendenti della banca. Se venissero date senza ricorrere ad aumenti di capitale il peso degli attuali azionisti sarebbe diluito". Arriva (Londra: ARI.L - notizie) un buy anche da Equita che fissa un target price a 0,62 euro.

"Il piano prevederà lassegnazione di azioni gratuite ai dipendenti in modo che abbiano la maggioranza (relativa) del capitale. Secondo noi questo scenario è coerente con una quota del 10%, visto che Investindustrial detiene il 9%.
Dal punto di vista operativo secondo noi loperazione potrebbe essere realizzata con un buyback sul 10% del capitale e successiva assegnazione delle azioni gratuitamente ai dipendenti. Buyback e assegnazione gratuita di azioni, che comporterebbero impatti negativi sui capital ratios, sarebbero secondo noi finanziati da un aumemto di capitale con diritto di opzione", dicono da Equita. Gli analisti stimano che  l`importo dell`aumento potrebbe essere di 300-400 milioni, in modo da finanziare il buyback (180 milioni) e migliorare ulteriormente il Core Tier 1 ratio (+30bps). "L`aumento di capitale comporterebbe una diluizione del tangible equity del 13% (da 1 a 0.90 ps) che secondo noi sarebbe piú che compensata dal'espansione del multiplo a cui tratta il titolo (ora 0.55 volte) come conseguenza del cambiamento di governance. In caso di trasformazione  la valutazione potrebbe salire a 0.8 euro. Alla luce del coinvolgimento delle parti sociali nel progetto secondo noi l`iniziativa ha una probabilitá di successo del 50%", concludono da Equita.


Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito